/ Attualità

Attualità | 19 giugno 2020, 19:04

Asti-Cuneo, Gribaudo (PD): da Cirio il solito spot, grave non aver invitato governo e parlamento

La deputata dem: "Ogni occasione per i flash è buona per questo centrodestra, la concretezza non è cosa loro"

Asti-Cuneo, Gribaudo (PD): da Cirio il solito spot, grave non aver invitato governo e parlamento

“La giunta regionale riunita oggi a Grinzane Cavour per parlare di Asti-Cuneo è solo l’ennesimo spot del Presidente Cirio. Un confronto senza il governo che ha sbloccato l’opera e senza i parlamentari che hanno lavorato per questo, solo per dire insieme al concessionario che manca qualche passaggio formale per aprire i cantieri. Insomma, Cirio voleva allungare il finesettimana con una passeggiata al Castello prima di tornare ad Alba.”

Lo dichiara la deputata dem, Chiara Gribaudo. “E’ grave che in un momento come questo la giunta regionale non abbia di meglio da fare che programmare passerelle. Grazie al governo i cantieri ripartono davvero, come al tunnel di Tenda dove oggi si è ricominciato a scavare, mentre grazie alla regione e alle sue scelte sul DURC si rischiano infiltrazioni criminali nell’edilizia. L’iter per la pubblicazione in Gazzetta della delibera CIPE sulla A33 è in corso, se c’era la volontà di parlare davvero delle opere accessorie si sarebbe potuto invitare da subito il Ministero delle infrastrutture, a cui va il merito di questo passo avanti, invece di annunciare la richiesta di un incontro al premier Conte. Ma ogni occasione per i flash è buona per questo centrodestra, la concretezza non è cosa loro.”

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium