/ Attualità

Attualità | 17 giugno 2020, 14:04

La Maturità ai tempi del Covid: prove d'esame partite anche nelle superiori albesi (FOTOGALLERY)

Mascherine, distanze e misure di sicurezza accompagnano i colloqui iniziati questa mattina nei diversi istituti cittadini

La Maturità ai tempi del Covid: prove d'esame partite anche nelle superiori albesi (FOTOGALLERY)

Declinato al mondo della scuola e calato sul ricordo che tutti teniamo in serbo di questo indimenticabile rito di passaggio, l’effetto è quello – straniante – già vissuto in innumerevoli occasioni in questi mesi di vita condizionata dal Covid: addetti della Croce Rossa che all’ingresso ricevono gli studenti per rilevargli la temperatura; gel per le mani e rigorosa annotazione di chi entra e chi esce dall’edificio, esaminandi che dopo mesi, alla spicciolata, rimettono i piedi nelle loro aule, chiamati alla prova della vita secondo scansioni – grosso modo un’ora uno dall’altro – che riflettono la durata del colloquio che saranno chiamati a sostenere di fronte a una commissione composta da tutti membri interni, ad eccezione del presidente.

Dentro l’aula prescelta per questa lunga prova orale – si parte con l’illustrazione della tesi preparata dal maturando –, docenti rigorosamente in mascherina (il candidato potrà toglierla per la durata del colloquio) e seduti su banchi opportunamente distanziati uno dall’altro. Per terra, tracciati sul pavimento col nastro isolante, i percorsi di entrata e di uscita dall’istituto, anche questi differenziati.

Sono queste le immagini che, ad Alba come in tutta Italia, da questa mattina accompagnano l’edizione di un’esame di Stato che, per le sue modalità di svolgimento, non ha ovviamente precedenti nella storia della nostra scuola.

A darne prova le immagini che abbiamo realizzato in alcuni istituti cittadini – il Liceo Scientifico "Cocito", l’Artistico "Gallizio" e l’Istituto Superiore "Einaudi" –, dove questa mattina è iniziato un vaglio che proseguirà ora con una mezza dozzina di allievi al giorno, protraendosi a seconda del numero di candidati delle diverse scuole sino alla fine di giugno, entro la prima decade di luglio per gli istituti più affollati.

Un corollario sullo sfondo del quale si muovono gli studenti, che serberanno il ricordo di una Maturità che, questo sì, anche ai tempi del Covid conserva l'identica prerogativa di sempre, momento di apertura a una fase nuova, di definitivo ingresso nella vita adulta. L’emozione per i protagonisti rimane, insomma, e nemmeno questo surreale scenario gliela potrà togliere, per fortuna. In bocca al lupo, ragazzi!

Ezio Massucco

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium