/ Attualità

Attualità | 12 giugno 2020, 07:02

Le “Donne in nero contro la guerra” sollecitano l'attenzione dell'Amministrazione albese sulla questione palestinese

Il gruppo albese esprime soddisfazione per la piena adesione del Consiglio Comunale e della Giunta e si augura che il Governo Italiano faccia gli opportuni passi nei confronti del governo di Israele

Foto di Dan Meyers - Unsplash

Foto di Dan Meyers - Unsplash

Il gruppo albese delle “donne in nero contro la guerra” e il comitato di gestione dell’Ufficio della pace nei giorni scorsi hanno sollecitato il Sindaco ed i capigruppo del Consiglio Comunale a prendere in considerazione la grave situazione dei Territori Palestinesi, che il Governo israeliano intende annettere, dal primo luglio prossimo, con decisione unilaterale e contraria al diritto internazionale, sancito da molte risoluzioni dell’ONU.

Sono tante le voci che si stanno sollevando contro questo progetto, dai governi, da parlamentari europei, dall’Onu. In Italia 70 parlamentari di diversi gruppi hanno chiesto al presidente del Consiglio Giuseppe Conte di condannare tale iniziativa. Il Consiglio Comunale di Alba, riunito oggi 11 giugno, ha deciso di unirsi a questo movimento di protesta sottoscrivendo la lettera dei Parlamentari (allegata) e dandone comunicazione al Presidente Conte.

Il gruppo albese delle “donne in nero contro la guerra” esprime soddisfazione per la piena adesione del Consiglio Comunale e della Giunta e si augura che il Governo Italiano faccia gli opportuni passi nei confronti del governo di Israele.


comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium