/ Attualità

Attualità | 05 giugno 2020, 14:57

Fase 3 e Cassa integrazione in deroga, Cirio: "Entro il 21 giugno tutti i piemontesi riceveranno i soldi"

Il governatore, con l'assessore Chiorino, ha incontrato questa mattina i vertici dell'Inps

Fase 3 e Cassa integrazione in deroga, Cirio: "Entro il 21 giugno tutti i piemontesi riceveranno i soldi"

Più che un ammortizzatore, un miraggio. La cassa integrazione in deroga continua a essere motivo di preoccupazione e attesa per molti piemontesi, tra burocrazie e ritardi. "Ma i piemontesi entro il 21 giugno riceveranno i soldi che aspettano", è la garanzia che mette sul tavolo il governatore del Piemonte, Alberto Cirio, che questa mattina - accompagnato dall'assessore regionale al Lavoro, Elena Chiorino, ha incontrato i vertici dell'Inps piemontese. 

"Come Regione abbiamo trasmesso il 97,5% delle domande - ha sottolineato Cirio - e a oggi l'Inps ha pagato il 55% delle richieste, per un totale di circa 76mila persone". "Abbiamo voluto questo incontro perché ogni volta che un piemontese mi ferma per strada chiedendomi aggiornamenti sul pagamento della cassa in deroga, che non riceve da marzo, mi indigno e devo fare qualcosa per risolvere il problema". 

Nelle scorse settimane, un primo tentativo per velocizzare i tempi si è avuto nell'eliminazione di alcuni passaggi di notifica tra Regioni e Inps, che rallentava il tutto. "Quando le procedure nascono sbagliate da Roma - ha concluso il governatore - le conseguenze si pagano sui territori".

Redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium