/ Attualità

Attualità | 05 giugno 2020, 14:32

Bra, Bescurone e le Confraternite ritrovano la messa in concorso di popolo

Sabato 6 giugno messa prefestiva delle 17.30 ai Battuti Neri, domenica 7 giugno riti nella chiesa B.V. del Rosario alle 9.30 ed ai Battuti Bianchi alle 12

In foto la chiesa dei Battuti Neri, la chiesa dei Battuti Bianchi e la chiesa B.V. del Rosario a Bra

In foto la chiesa dei Battuti Neri, la chiesa dei Battuti Bianchi e la chiesa B.V. del Rosario a Bra


Ci siamo! L’Arciconfraternita della Misericordia di Bra è pronta ad accogliere i fedeli nella chiesa di San Giovanni Battista Decollato (Battuti Neri) per la celebrazione della messa prefestiva che tornerà a partire da sabato 6 giugno, alle ore 17.30.

Da domenica 7 giugno riprenderanno le Messe festive anche nella chiesa B.V. del Rosario (Bescurone), alle ore 9.30 e nella chiesa della Santissima Trinità (Battuti Bianchi), alle ore 12. Il tutto, in sicurezza totale per evitare nuovi contagi da Coronavirus.

(Clicca su https://www.targatocn.it/2020/05/12/leggi-notizia/argomenti/attualita/articolo/dal-18-maggio-torna-la-celebrazione-delle-messe-una-lettera-del-vescovo-nosiglia-alla-comunita-dio.html)

L’Unità Pastorale 50 lancia un avviso: data la delicatezza del momento e la complessità delle norme di prescrizione igieniche necessarie è richiesta la massima puntualità, meglio anticipare, per poter partecipare alle celebrazioni. Attenzione! Ci sono molti modi per rendersi utili in questo tempo, non ultimo dare un contributo al corretto funzionamento delle celebrazioni liturgiche. In che modo? Facendo circolare il più possibile questo messaggio tra amici, parenti e conoscenti, in modo che tutti siano correttamente informati; dando la propria disponibilità come volontari per l’igienizzazione delle chiese e per l’assistenza prima, durante e dopo le funzioni (per informazioni, contattare don Giorgio); sensibilizzando le persone sulle necessità economiche della chiesa, che è di tutti: la forzata assenza di celebrazioni ha comportato, come è facile comprendere, la mancanza di offerte per il mantenimento delle strutture e si dovrà in qualche modo sopperire a questa lacuna, nelle prossime settimane. 

Silvia Gullino

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium