/ Economia

Economia | 04 giugno 2020, 09:01

Il senatore Perosino (FI): "Serve liquidità per le imprese, non solo debiti"

Riceviamo e pubblichiamo

Il senatore Perosino (FI): "Serve liquidità per le imprese, non solo debiti"

"La liquidità, titolo del decreto oggi in discussione al Senato, vuol dire che la Cig va pagata a tutti subito, vuol dire che i 600 euro vanno pagati a tutti; vuol dire che bisognerà concedere i fondi a titolo perduto, a chi ha i requisiti, 

direttamente sul conto corrente con accredito immediato perché se non è così, non è liquidità". Lo dichiara il senatore di Forza Italia, Marco Perosino. 

"Le domande di prestito fino a 25.000 euro sono state accolte nella percentuale del 51 per cento e sono pari a 200.000, mentre quelle oltre i 25.000 euro nella percentuale del 24 per cento e sono pari a 11.663 al 30 maggio. Qualcuno mi ha chiesto se questo incentivo, salvo la garanzia dello Stato che è un problema, è una specie di istigazione a indebitarsi. Qualcuno mi ha detto che a indebitarsi per sei anni - e ora a dieci - era capace da solo", ha aggiunto il parlamentare azzurro.

"Per fronteggiare tutti i decreti, tra cui quello di cui parliamo oggi, ho sentito ancora parlare di recupero dell'evasione fiscale. E' arrivato il momento di dire che l'evasione fiscale non si può perseguire in periodi come questo perché non c'è e non può esserci. Se c'è, è per necessità assoluta di vita. Il direttore generale dell'Agenzia delle entrate ha detto che dal 1° giugno sarebbero ripartiti i controlli. Io invoco clemenza", ha proseguito il senatore azzurro.

"Ai rappresentanti del Governo - ha concluso il senatore azzurro - suggerisco di non effettuare gli ammortamenti nei bilanci delle società private. Per un anno si può fare: i bilanci rimarrebbero probabilmente inutili, queste società potrebbero sussistere e non avrebbero problemi di credito e di altro tipo".

Senatore Marco Perosino

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium