/ Cronaca

Cronaca | 18 maggio 2020, 07:30

Al via a Torino l'udienza preliminare "Fenice": tra gli imputati l'ex assessore regionale Rosso

Libera Piemonte si costituirà parte civile:"Vogliamo affermare come le mafie ledano i diritti di tutta la collettività"

Roberto Rosso, ex assessore regionale FdI

Roberto Rosso, ex assessore regionale FdI

Prende il via domani a Torino l'udienza preliminare per l'inchiesta di 'ndrangheta "Fenice", che vede fra gli undici imputati l'ex assessore Roberto Rosso.

L'ex esponente di Fratelli d'Italia è accusato di scambio elettorale politico-mafioso.

Secondo gli inquirenti versò denaro, tramite intermediari, a due esponenti della cosca siciliana Bonavota - insediatasi a Carmagnola - in cambio di voti per le Regionali 2019.

Libera Piemonte ha annunciato di volersi costituire parte civile. "E' un modo - commenta la referente Maria José Fava - per esserci e affermare come le mafie ledano i diritti di tutta la collettività".

Per Libera "partecipare ad un processo come questo è anche un modo per affrontare il legame che può insinuarsi tra pezzi di politica ed economia, capaci di sfruttare norme ed attività imprenditoriali per interessi illegali".

redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium