/ Agricoltura

Agricoltura | 18 aprile 2020, 20:14

La buona notizia è arrivata: ora gli hobbisti si possono spostare anche fuori Comune per coltivare gli orti di proprietà

Lo hanno chiarito la Presidenza del Consiglio sul sito del Governo e la ministra delle Politiche Agricole, Teresa Bellanova, in un post su Facebook

Un orto in piena produzione

Un orto in piena produzione

Buone notizie per gli hobbisti che hanno l’orto distante più di 200 metri dalla loro abitazione.  Come sottolineava il controcorrente pubblicato da Targatocn oggi, sabato 18 aprile (clicca qui), gli appassionati di giardinaggio, a causa delle misure di contenimento del coronavirus, non potevano raggiungerlo per effettuare i lavori di coltivazione.

Ora, la ministra delle Politiche Agricole, Teresa Bellanova, ha annunciato su Facebook: “Mi avete scritto in tanti, chiedendo di potervi prendere cura del vostro orto, a rischio per l'abbandono forzato dovuto alla quarantena. Per molti di voi poter andare nei vostri terreni significa garantire frutta e verdura in tavola di qualità e assicurare un risparmio economico importante per la famiglia, oltre che - lo comprendo bene - passare un po’ di tempo fuori casa ma in sicurezza. Oggi sono contenta di potervi dare una buona notizia, riportata finalmente nelle FAQ sul sito del governo: è consentita la cura e manutenzione di orti e terreni privati, ed è consentito spostarsi per raggiungerli, anche nel caso in cui siano in comuni diversi da quello di residenza, certificando la proprietà o il possesso, la produzione per autoconsumo e indicando il percorso. Resta purtroppo il divieto di spostarsi in un altro comune per la cura di giardini ed orti di seconde case. Spero che questo primo risultato che siamo riusciti ad assicurare possa andare incontro alle esigenze di tanti. Continuiamo a lavorare per risolvere le tante criticità provocate dall'emergenza sanitaria”.

Il chiarimento del Governo è consultabile sul sito www.governo.it/it/faq-iorestoacasa alla voce Agricoltura, Allevamento e Pesca. Il testo della stessa precisazione è allegata nella foto al termine dell’articolo.     

Sergio Peirone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium