/ Langhe

Langhe | 08 aprile 2020, 08:39

Coldiretti: avanti così per la difesa dei marchi italiani dallo shopping straniero

Estendere all’alimentare il Golden Power significa riconoscere il valore strategico del cibo Made in Italy contro acquisizioni estere

Coldiretti: avanti così per la difesa dei marchi italiani dallo shopping straniero

Coldiretti plaude all’annuncio del Governo di estendere anche al settore alimentare il Golden Power, ossia le norme-scudo per le imprese italiane contro le acquisizioni straniere.

Durante l’emergenza Coronavirus è emerso con forza il valore strategico del cibo Made in Italy e delle sue garanzie di qualità e sicurezza e si è così fatta strada l’urgenza di tutelare questo patrimonio nazionale: una svolta storica dopo che ormai circa 3 marchi storici su 4 sono già finiti in mani estere e vengono spesso sfruttati per vendere prodotti che di italiano non hanno più nulla, dall’origine degli ingredienti allo stabilimento di produzione.

“Si tratta di un’inversione di tendenza – spiega il Delegato Confederale di Coldiretti Cuneo Roberto Moncalvo – dopo che negli ultimi decenni gli stranieri hanno acquisito quote di proprietà nei principali settori dell’agroalimentare italiano. È stato sinora sottovalutato il potenziale agricolo e alimentare nazionale quando, invece, la nostra agricoltura si classifica al primo posto, a livello comunitario, per numero di imprese e valore aggiunto grazie ai primati produttivi. Tra questi, i prodotti d’eccellenza del Made in Cuneo: dal vino alla carne, dall’ortofrutta ai formaggi”.

Tra i marchi sino ad oggi volati all’estero figurano, tra gli altri, il latte e i formaggi di Parmalat, Galbani, Invernizzi, Locatelli e delle Fattorie Scaldasole, i salumi Fiorucci, i marchi dell’olio Bertolli, Carapelli, Sasso, Sagra e Filippo Berio, la pasta Buitoni e la pasta Del Verde, l’acqua e le bibite Lurisia, le bibite San Pellegrino, la birra Peroni, i gelati Grom, Antica gelateria del Corso e Algida, i cioccolatini Perugina e Pernigotti, lo spumante Gancia, l’Orzo Bimbo, i cracker Saiwa.

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium