/ Curiosità

Curiosità | 19 marzo 2020, 07:56

Laurearsi ai tempi del Coronavirus nel salotto di casa

Complimenti a Lorenzo Sommacal che, viste le nuove disposizioni di sicurezza, ha discusso la sua tesi dialogando con i professori attraverso un computer

Lorenzo Sommacal

Lorenzo Sommacal

“Non dimenticherò mai il giorno in cui mi sono laureato, come è giusto che sia, ma io avrò qualche cosa in più da ricordare e raccontare: ho discusso la mia tesi di laurea ai tempi del Coronavirus e quindi senza andare all’Università ma restando a casa, dialogando con i professori attraverso il computer”.

Con queste parole del cuneese Lorenzo Sommacal - laureato all’Università degli studi di Torino, Dipartimento di Culture Politiche e Sociali, Corso di laurea in Scienze Internazionali dello Sviluppo e della Cooperazione -, discutendo la tesi “La conquista delle Alpi come moto nazionalistico“, racconta l’indimenticabile giorno della sua laurea discussa seguendo i protocolli previsti dal decreto ministeriale messi in atto per arginare l’emergenza sanitaria da Covid19. Per cui niente aula Magna e niente professori o compagni di laurea ma un computet collegato con l’Università ed i professori collegati da casa loro, il tutto comodamente dal salotto di casa.

“È stato davvero particolare - prosegue Lorenzo Sommacal - ma non per questo meno emozionante. Ho avuto dieci minuti per parlare della mia tesi e poi ho risposto alle domande di apporofondimento che mi hanno rivolto i professori. Ho saltato la festa con gli amici ma ho fatto comunque un brindisi con la mia famiglia. Avrò tempo per festeggiare ad emergenza finita, l’importante è aver raggiunto questo importante obiettivo, tra l’altro in maniera così singolare da rendere questo giorno ancora più indimenticabile”.

NaMur

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium