/ Attualità

Attualità | 11 febbraio 2020, 09:55

Vezza d’Alba dice addio al suo cantoniere, per quarant’anni al servizio del Comune

Domani i funerali del 59enne Beppe Ferrio, stroncato da un improvviso malore. Il ricordo del sindaco: "Col suo camioncino girava per il paese a risolvere problemi grandi e piccoli. Ci mancherà moltissimo"

Commozione a Vezza d’Alba per l’improvvisa scomparsa di Beppe Ferrio, cantoniere comunale per quasi 40 anni. Avrebbe compiuto 60 anni nel prossimo aprile. L’uomo è stato vittima di un malore, che lo ha colpito nella prima mattinata di ieri, lunedì 10 febbraio, nella sua abitazione.

Beppe si era alzato presto, come faceva di consueto ogni giorno, per poter fare qualche lavoro prima di andare al lavoro in Comune per le 8. Immediata la richiesta di soccorso da parte della moglie, ma nonostante le cure prestatigli dai sanitari per lui non c’è stato più nulla da fare.

Beppe Ferrio lascia la moglie Antonella, i figli Raffaele, di 14 anni, e Giada, di 17, i fratelli Luigi con Antonietta e Giovanni. Il rosario sarà recitato, questa sera, martedì 11 febbraio, alle ore 20.30 nella chiesa parrocchiale di San Martino, dove alle ore 15 di domani, mercoledì 15 febbraio, verranno celebrate le esequie, con partenza dall'abitazione di via Cuneo 39 alle ore 14,45.

"Con il camioncino girava per il paese a risolvere problemi grandi e piccoli al servizio dei cittadini - dice profondamente commossa il sindaco di Vezza d'Alba, Carla Bonino -. Ero abituata a chiamarlo ogni mattina per concordare con lui i principali lavori di manutenzione da fare e ascoltare il suo parere su varie questioni. Beppe ci mancherà moltissimo".

Tiziana Fantino

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium