/ Attualità

Attualità | 11 febbraio 2020, 16:14

Turismo, +1,35% di presenze in Piemonte: Coldiretti Piemonte plaude alle "attrattive" regionali

Moncalvo e Rivarossa: "I nostri circa 300 agriturismi in questo scenario giocano un ruolo fondamentale poiché sono promotori della cultura del territorio e del nostro paesaggio"

Turismo, +1,35% di presenze in Piemonte: Coldiretti Piemonte plaude alle "attrattive" regionali

Il Piemonte, in controtendenza rispetto all’Italia, sta diventando sempre più attraente per i turisti tanto che nell’ultimo anno ci sono state oltre 15 milioni di presenze (+1,35%), arrivando a registrare più di 5 milioni e 200 mila arrivi (+1,86).

Il calo del turismo domestico in Italia è in controtendenza rispetto all’andamento mondiale che fa registrare un +4% degli arrivi nel 2019. E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti sulla base dei dati UNWTO in occasione della diffusione dei dati Istat sui viaggi degli italiani.

Il Piemonte è ricco di attrattive per i turisti, dal lago Maggiore, passando per i Sacri Monti come quello di Varallo e di Orta, dalla Reggia di Venaria alla Sacra di San Michele, dalle Langhe alle colline del Monferrato fino a tutto l’arco alpino, senza tralasciare le città capoluogo e, non solo, che meritano una visita per le loro bellezze architettoniche ed i tesori custoditi in chiese e musei. “

L’offerta è davvero variegata in Piemonte tra montagna, città, lago e campagna - spiegano Roberto Moncalvo presidente di Coldiretti Piemonte e Bruno Rivarossa Delegato Confederale – per questo c’è un grande interesse anche dall’estero, in particolare da Germania, BeNeLux e Francia. I nostri circa 300 agriturismi in questo scenario giocano un ruolo fondamentale poiché sono promotori della cultura del territorio e del nostro paesaggio. Dal vino al riso, dalla Nocciola Piemonte Igp al miele, dalla frutta agli ortaggi, fino ai salumi ed ai formaggi: tantissimi i prodotti che i turisti cercano e che gli agrichef sanno sapientemente far degustare, oltre alla possibilità di diversificare le opzioni: l’equitazione, il tiro con l’arco, il trekking o attività culturali come la visita di percorsi archeologici o naturalistici, ma anche corsi di cucina e wellness. Importante la cultura del fare rete per migliorare sempre più l’offerta turistica”.

Il sito www.campagnamica.it permette di trovare tutti gli agriturismi e di mettere in connessione gli imprenditori agricoli con i cittadini di tutto il mondo che si recano in Italia e intendono acquistare prodotti. Inoltre, è possibile scegliere i mercati di Campagna Amica, le fattorie, e le botteghe dove poter acquistare il vero Made in Italy agroalimentare, ma anche i ristoranti che offrono menù con i prodotti acquistati direttamente dalle imprese Coldiretti.

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium