/ Attualità

Attualità | 26 novembre 2019, 18:30

Blackout energia: i sindaci delle Valli Cuneesi e Torinesi e Uncem hanno incontrato i prefetti

Sono stati programmati dei tavoli di analisi con la Regione e i gestori delle reti per definire le necessità riguardanti gli investimenti

Blackout energia: i sindaci delle Valli Cuneesi e Torinesi e Uncem hanno incontrato i prefetti

I sindaci delle Valli Cuneesi e Torinesi hanno incontrato i prefetti di Cuneo, Giovanni Russo, e di Torino, Claudio Palomba. Con i presidenti nazionale di Uncem, Marco Bussone, e della Delegazione regionale Uncem, Lido Riba, i sindaci hanno presentato ai prefetti le gravi conseguenze avute dieci giorni fa a causa delle forti nevicate che hanno causato troppe ore di black out, con gravi danni per i cittadini, per le imprese, per le stesse pubbliche amministrazioni.

Dai prefetti, l'impegno ad avviare due tavoli di lavoro, uno a Cuneo e uno a Torino, con le Istituzioni, i gestori e i concessionari delle reti, in particolare quelle elettriche. Le Prefetture hanno infatti raccolto, già nel corso dell'emergenza neve, le tante segnalazioni dei primi cittadini relative alle problematiche dovute alla caduta di alberi sulle linee.

Uncem ha ribadito ai prefetti la necessità di un nuovo "patto" tra i concessionari e gli Enti locali, per nuovi investimenti, concertazione attorno alle necessità di manutenzione dei cavidotti, interramento delle linee, attuazione delle norme su smart grid e comunità energetiche, pulizia delle "fasce di rispetto" attorno alle linee di bassa, media e alta tensione.

Uncem e i sindaci hanno sottolineato l'importanza della prevenzione, dell'efficace resilienza delle linee aeree dei servizi di base (energia e telecomunicazioni) che, quando vengono compromesse da eventi metereologici estremi ma non irripetibili, comportano gravissimi danni per le comunità, generano sovracosti ai cittadini, impediscono le comunicazioni e la sicurezza pubblica, anche sanitaria. Per troppe ore, dieci giorni fa, i residenti nelle valli torinesi e cuneesi sono rimasti al freddo.

Uncem ha anche evidenziato come il dialogo con i gestori delle reti sia migliorato negli ultimi anni, ma debba crescere e i tavoli in Prefettura alla presenza di Regione, Città metropolitana, Provincia, sono determinanti. Dai sindaci è venuto anche il plauso agli uomini di E-Distribuzione in particolare che hanno lavorato moltissimo per ripristinare le linee interrotte.

Ma la prevenzione, con manutenzioni continue, migliori presidi territoriali, investimenti su nuove cabine di distribuzione, sono decisivi, urgentissimi.

Dai prefetti un plauso ai sindaci per il loro continuo impegno, quali "perno" della Protezione civile locale, e la forte attenzione per le problematiche relative anche al dissesto idrogeologico segnalate in tantissimi centri montani nelle ultime 48 ore. 

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium