/ Attualità

Attualità | 25 novembre 2019, 15:30

Ondata di maltempo su Piemonte e Liguria: il fenomeno all'origine simile a quello dell'alluvione del '94

A stupire di più i tecnici di Datameteo.com è l'energia che le perturbazioni avevano a disposizione, come dimostrato dalle nubi temporalesche e dall'estensione dei nembostrati presenti durante l'evento

Foto generica

Foto generica

Piogge alluvionali hanno messo in ginocchio tutto il settore di Nord Ovest con ingenti danni. Questa evoluzione meteorologica seppur inquadrata giorni prima da modelli meteorologici è stata costantemente aggiornata, dalle successive uscite degli stessi che aggiornavano la prognosi con le nuove distribuzioni delle precipitazioni influenzate dalle temperature al suolo tenute alte dallo Scirocco che ha sferzato Liguria e Piemonte. Di volta in volta si notava con apprensione che l'alta pressione sulla Russia si sarebbe rivelata un osso molto duro e ben strutturato , impedendo di fatto lo spostamento verso levante delle perturbazioni in transito sul Mediterraneo.

Questo quadro, cioè bassa pressione ad Ovest e alta pressione che blocca il movimento ad Est è una evoluzione conosciuta anche nella climatologia del passato foriera delle alluvioni del 1994 e di quelle più recenti degli anni 2000 più o meno nello stesso lasso temporale. Quello che ha stupito stavolta è l'energia che le perturbazioni avevano a disposizione come dimostrato anche dalle nubi temporalesche o dall'estensione dei nembostrati presenti durante l'evento.

Autunno più caldo del previsto, poche precipitazioni ad Ottobre sono la punta di un iceberg che si cela sotto due vocaboli che sono diventati delle icone del web #cambiamento climatico con un bilancio di precipitazione cumulata dal 22 al 25 Novembre che ha visto il bacino del Tanaro nel comune di S ASSELLO in località PIAMPALUDO 596 mm, con il PO nel comune di CORIO località PIANO AUDI con 452 mm, il SESIA in provincia di BIELLA località OROPA ha segnato 373 mm. 328 i mm segnalati in località ROSSIGLIONE in provincia di Genova. Le Langhe per così dire si sono fermate a 166 mm ( Roddino ) Stesso valore di Cuneo capoluogo.

Non vogliamo annoiarvi con elenchi da statistica ma questi numeri fanno riflettere anche perché da inizio mese in alcune zone della Liguria sono caduti più di 800 mm di precipitazioni , per intenderci il bilancio precipitativo di un anno quasi con altri valori da record ne venti che hanno soffiato sia sulle coste liguri che sul settore cuneese ad intensità da almanacco, come anche il manto nevoso accumulatosi in quota.

Attenzione ai nuovi peggioramenti

Datameteo Staff

http://www.datameteo.com/meteo/allerta_meteo-content-111.html

https://www.meteopiemonte.com

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium