/ Attualità

Attualità | 29 ottobre 2019, 20:00

Un convegno per passare “dall’emergenza alla prevenzione”: ad Alba un focus sul rischio idrogeologico

L’evento di ANCE Cuneo e Confindustria Cuneo vedrà protagonisti esperti e tecnici del settore

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Lunedì 4 novembre, nel 25eismo anniversario della tragica alluvione del Piemonte del 1994, ANCE Cuneo e Confindustria Cuneo organizzano il convegno “Il rischio idrogeologico in provincia di Cuneo: riflessioni per passare dall’emergenza alla prevenzione”.

L’incontro, previsto alle 14.30 nella Sala Palio dell’Hotel Calissano di Alba, coinvolge tecnici ed esperti con la finalità di delineare un quadro aggiornato sul tema del dissesto idrogeologico.

Il convegno di ANCE Cuneo e Confindustria Cuneo è stato ispirato da un lavoro effettuato dal Laboratorio REF Ricerche di Milano intitolato “Dall’Emergenza alla Prevenzione: urge un cambio di paradigma” che verrà presentato da Andrea Ballabio.

A seguire la parola passerà a numerosi tecnici ed esperti: Daniele Bormioli di Arpa Piemonte interverrà sulla banca dati degli eventi atmosferici e impatti sul territorio, Franco de Giglio della Protezione Civile sul sistema e la pianificazione di protezione civile nella Regione Piemonte, Matteo Brovero e Gianluca Comba del Settore Tecnico Cuneo della Regione Piemonte rispettivamente sulla gestione della pianificazione del territorio e sui finanziamenti e tipologie di interventi.

Le conclusioni saranno affidate a Marco Gabusi, assessore ai Trasporti, Infrastrutture, Opere pubbliche, Difesa del suolo, Protezione civile della Regione Piemonte.

Al termine dei lavori Roberto Cavallo, amministratore delegato della E.r.i.c.a. Soc. Coop, porterà alcune testimonianze dell’evento del 1994 e inviterà i presenti a partecipare all’inaugurazione della stazione meteorologica presso la loro vicina sede aziendale in via Santa Margherita 26.

Elena Lovera, presidente di ANCE Cuneo, spiega così lo scopo del convegno: “Attraverso questo incontro vogliamo stimolare il dibattito affinché le Istituzioni si organizzino per la pianificazione degli interventi di prevenzione necessari per la nostra Provincia di Cuneo, perché non accadano più tragedie simili a quella del 1994”.

L’incontro è rivolto a imprese, tecnici, progettisti, istituzioni e in particolare agli amministratori locali, trattando esso la mitigazione del rischio attraverso la pianificazione di eventi mirati.

Ingresso libero e gratuito.

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium