/ Attualità

Attualità | 29 ottobre 2019, 20:12

Sull'At-Cn interviene Gagliasso (Lega): "Si sprecano fiumi di parole sull’inquinamento, ma il transito dei mezzi pesanti è sempre più un problema"

Il consigliere regionale è intervenuto quest'oggi (martedì) in Aula, durante il question-time

Matteo Gagliasso

Matteo Gagliasso

“Il completamento dell’Asti-Cuneo è un’opera fondamentale per il territorio –così il consigliere Matteo Gagliasso quest’oggi nella "Question time" in Consiglio regionale - specialmente per le città di Bra e Alba e del territorio circostante, anche sotto un punto di vista turistico, essendo un collegamento viario molto importante, per non parlare della mancanza del raccordo autostradale A6, parte integrante della A33 (E74) che produce innumerevoli gravi danni alla provincia di Cuneo e del completamento del tratto Guarene-Cherasco, che è fondamentale per la vitalità della provincia di Cuneo.

Si sprecano fiumi di parole sull’inquinamento, ma nella nostra provincia il transito continuato dei mezzi pesanti è sempre più un problema per la cittadinanza, sulla quale grava l’onere maggiore, ovvero quello della salute, conseguente al peggioramento della qualità dell’aria, e il rallentamento della circolazione, dovuto al passaggio di mezzi pesanti su una viabilità che non è stata progettata per un transito così frequente e costante.

Nei giorni scorsi abbiamo appreso dalle testate giornalistiche che l’opera, nonostante l’impegno preso dal presidente del Consiglio Conte la scorsa primavera, potrebbe fermarsi nuovamente, ma il Piemonte, la Provincia di Cuneo ed i territori limitrofi ad Alba e Bra sono tutti quanti fortemente penalizzati dall’eccessivo ritardo nel completamento dell’opera”.

Alla "Question time" ha risposto l’assessore Gabusi, sottolineando l’impegno del presidente Cirio che ha portato la questione anche in Europa. “Ad oggi però il governo italiano non ha ancora chiarito la propria scelta ed è urgente che lo faccia – dice l’assessore -. Come abbiamo sottolineato anche al premier Conte nell’incontro a Torino, qualunque sia la via, il Governo deve decidere in fretta.

Perché al momento tutto è fermo e quelle che rischiano di apparire all’Europa come sterili gelosie politiche, con il Pd attaccato alla soluzione Del Rio e il M5s a quella di Toninelli, tengono in scacco la decisione.

E a pagare lo stallo è un territorio che aspetta da più di 30 anni questa autostrada. Attendiamo anche una data di incontro con il ministro De Micheli. La Regione sta mettendo in campo tutte le misure possibili, su tutte le autorità possibili, a tutti i livelli, al fine di proseguire un’opera altamente strategica per il territorio.”

"Ringrazio l’assessore Gabusi per la puntuale risposta che mette a tacere molte dicerie delle ultime ore. - così in una nota il consigliere Gagliasso - Abbiamo capito che la palla è tutta in mano a chi oggi crea, un giorno si e l’altro anche, sterili polemiche su questo tema. Da parte nostra monitoreremo la situazione e se fosse il caso torneremo a chiedere delucidazione sul tema".

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium