/ Attualità

Attualità | 29 ottobre 2019, 07:19

I sindaci di Langa e Roero tra le migliaia di fasce tricolori al convegno di Poste Italiane a Roma

Hanno chiesto: attenzione ai piccoli comuni, tutela dei sindaci, fondi per la messa in sicurezza e tutela dei territori. Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte: "Il governo è con voi, non vi lascerà soli. Abbiamo un tavolo con gli Enti locali sulla manovra il 7 novembre"

In foto da sx i sindaci Carlo Porro Castagnito, Claudio Paolazzo Somano, Federico Gregorio Narzole, Luca Viglierchio Murazzano, Giovanni Molino Castellinaldo

In foto da sx i sindaci Carlo Porro Castagnito, Claudio Paolazzo Somano, Federico Gregorio Narzole, Luca Viglierchio Murazzano, Giovanni Molino Castellinaldo


Era presente anche una quindicina di primi cittadini di Langa e Roero e della provincia Granda, tra le 4000 fasce tricolori rappresentanti i piccoli comuni italiani con meno di 5000 abitanti, al convegno "Sindaci d'Italia" indetto ieri, lunedì 28 ottobre, da Poste Italiane presso il centro congressi La Nuvola di Fuksas a Roma. L'incontro aveva come tema la presentazione del piano di riorganizzazione contro la paventata chiusura di uffici postali. 

I sindaci di Langa e Roero hanno raggiunto la capitale per chiedere attenzione ai piccoli comuni, che sono i più bistrattati ma rappresentano il patrimonio culturale e territoriale dell’Italia; tutela dei sindaci, troppo spesso lasciati soli e in balìa di assurde burocrazie, con il grave problema della carenza dei segretari comunali; fondi per la messa in sicurezza e la tutela dei territori. 

Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte e alcuni ministri hanno confermato il loro impegno per i piccoli comuni: "Il governo è con voi, non vi lascerà soli. Abbiamo un tavolo con gli Enti locali sulla manovra il 7 novembre" 

L'ad di Poste Italiane, Matteo Del Fante, ha illustrato gli obiettivi del nuovo piano di Poste Italiane per i piccoli comuni, che comprende: l’avvio di programmi di educazione finanziaria e digitale; POS gratuiti ai Comuni per i servizi di pagamento digitale; l’uso di mezzi “green” per il recapito della posta; l’installazione di locker nei Comuni privi di ufficio postale, per semplificare le operazioni di consegna dei pacchi e il pagamento dei bollettini; l’installazione di cassette postali smart a tecnologia digitale; l’attivazione di servizi di informazione per i cittadini; la realizzazione di nuovi eventi filatelici per meglio valorizzare le tradizioni e le realtà del territorio. Oltre a mantenere la promessa di non chiudere alcun ufficio postale. 

L'incontro promosso in collaborazione con Anci e Uncem, si è svolto alla presenza del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri, il ministro del Lavoro Nunzia Catalfo, il ministro della Cultura Dario Franceschini, il ministro dell’Innovazione Paola Pisano, il ministro per gli Affari Regionali Francesco Boccia, il ministro per il Sud e la Coesione Territoriale Giuseppe Provenzano e il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti. 

Tiziana Fantino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium