/ Bra

Bra | 24 ottobre 2019, 08:53

Enrico Conforto tra i migliori 25 studenti d’Italia, Alfiere del Lavoro al Quirinale

Il 19enne braidese è stato premiato dal Presidente Mattarella nel corso della cerimonia svoltasi lo scorso 22 ottobre

Enrico Conforto tra i migliori 25 studenti d’Italia, Alfiere del Lavoro al Quirinale

Classe 2000, nato a Carmagnola e cresciuto a Bra, diplomato con lode al Liceo Classico “Giolitti-Gandino” di Bra, due volte sul podio alle Olimpiadi della Cultura e del Talento, oggi iscritto al corso di Economia dell’Università Bocconi di Milano, Enrico Conforto è tra i migliori studenti d’Italia.


Nella mattinata di martedì 22 ottobre, il giovane braidese ha ricevuto dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, il Premio “Alfieri del Lavoro”, destinato a 25 alunni modello, che hanno terminato la scuola secondaria superiore con il massimo dei voti.


 “È un orgoglio per la nostra città - dichiara il sindaco di Bra, Gianni Fogliato - il prestigioso riconoscimento del Capo dello Stato a favore di Enrico Conforto, studente eccellente ed esempio positivo e virtuoso, che merita il plauso di tutta la comunità”.


La cerimonia ufficiale è stata seguita da amici e parenti, dai concittadini e dagli ex professori di Maschili, Piumati e Liceo, che, tramite i social hanno espresso le loro felicitazioni. Su tutti il post del Giolitti-Gandino: “ Oggi, al Quirinale c’è un pezzo del Liceo. Complimenti” ed il commento del suo ex catechista: “ Enrico è il frutto di un’ottima famiglia, che può dividere con lui una soddisfazione meritatissima. Congratulazioni a tutti”.


Questo titolo, istituito nel 1961 dalla Federazione Nazionale dei Cavalieri del Lavoro, in occasione delle celebrazioni per il Centenario dell’Unità d’Italia, viene conferito in occasione della consegna delle onorificenze ai nuovi Cavalieri del Lavoro e conta, fino ad oggi, più di 1.400 Alfieri del Lavoro.


Un premio all’impegno e al merito in cui i requisiti richiesti sono: votazione minima di 9/10 al diploma di Licenza Media e almeno 8/10 di media per ciascuno dei primi quattro anni della Scuola Superiore. La votazione di 100/100 all’esame di Stato viene successivamente verificata solo per i candidati della graduatoria finale.


I 25 insigniti sono risultati dalla selezione operata dal Quirinale avvenuta su oltre 3mila studenti, segnalati da tutti i dirigenti scolastici d’Italia.


Il Presidente Sergio Mattarella li ha premiati con l’attestato d’onore, consegnato insieme ai 25 Cavalieri del Lavoro nominati lo scorso 2 giugno. I migliori studenti con i migliori professionisti, proprio a rimarcare la continuità dell’impegno nello studio e nella vita.

Silvia Gullino

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium