/ Cronaca

Cronaca | 29 settembre 2019, 17:13

Nei boschi di Monteu Roero, rinvenuti una bomba a mano e due pistole

L'ordigno, risalente alla Seconda Guerra Mondiale, è stato fatto brillare dagli artificieri. Dopo lo scoppio, i Carabinieri rinvengono due revolver in uno zainetto

I militari impegnati nelle operazioni di messa in sicurezza dell'area boschiva di Monteu Roero, dove è stato rinvenuto l'ordigno

I militari impegnati nelle operazioni di messa in sicurezza dell'area boschiva di Monteu Roero, dove è stato rinvenuto l'ordigno

Una bomba a mano, risalente alla Seconda Guerra Mondiale: questo l'insolito ritrovamento di un cacciatore, nel pomeriggio di sabato 28 settembre, intorno alle 14.30, nei boschi di Monteu Roero, nella zona denominata "Villa Superiore". Allertate le forze dell'ordine, la Prefettura ha attivato il 32° Genio Guastatori per le operazioni di brillamento dell'ordigno, con i Carabinieri impegnati parallelamente nella messa in sicurezza dell'area.

Una volta fatta esplodere la granata, i militari preposti a garantire la sicurezza delle operazioni hanno effettuato una ricognizione dell'area, rinvenendo uno zainetto, aperto, al cui interno erano riposte due vecchie pistole a tamburo, sporche di terra, e alcune munizioni. Le armi non risultano censite e la matricola di uno dei due revolver non risulta nemmeno leggibile. Attualmente le armi sono in fase di analisi, con i militari in cerca di risalire alla provenienza: è probabile, tuttavia, che fossero lì da parecchio tempo.  

Pietro Ramunno

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium