/ Solidarietà

Solidarietà | 28 settembre 2019, 16:02

Saluzzo, a Casa Madre Teresa si aggiungono strutture per emergenze abitative di famiglie

Il cantiere dovrebbe aprire a giorni. Costo dell'intervento 150 mila euro, sostenuto interamente dalla Caritas diocesana

Saluzzo, Casa Madre Teresa in via Sant'Agostino

Saluzzo, Casa Madre Teresa in via Sant'Agostino

Sono in apertura a giorni altri cantieri alla Casa Madre Teresa di Calcutta, in via Sant’Agostino 27 nei  locali dell’ ex-Ial (Istituto Addestramento Lavoratori).

Dopo la struttura dormitorio al piano terra con 24 posti letto in due camerate "maschili" per dare accoglienza alle persone in grave difficoltà, migranti stagionali e categorie particolarmente fragili, si aggiungono altre sistemazioni abitative ai piani superiori  dell’edificio.

Lo ha annunciato Carlo Rubiolo della Caritas Diocesana, in conferenza  stampa alla presenza del vescovo Cristiano Bodo.

Sono soluzioni di emergenza abitative, in coabitazione, realizzate al primo e secondo piano per gruppi famigliari, utenti singoli in condizioni di sfratto e difficoltà.  

“Noi tutti i mesi ci confrontiamo con i servizi sociali e Assessorato guardando alle famiglie con problemi economici e di sfratto ai quali a volte non c’è risposta. Questa può essere una risposta importante per le situazioni più critiche”.

Costo dell’operazione circa 150 mila euro, interamente finanziata dalla Caritas Saluzzo.

 

vilma brignone

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium