/ Cronaca

Cronaca | 02 agosto 2019, 07:45

Bra ha salutato per l’ultima volta Giovanni Garesio

La commozione ed il cordoglio della città durante il funerale di giovedì 1° agosto

Le esequie di Giovanni Garesio

Le esequie di Giovanni Garesio

Quando una vita si spegne sulla Terra, una stella si accende nel cielo. Ora la notte sarà meno buia per chi ha conosciuto Giovanni Garesio, il commerciante braidese scomparso mercoledì 31 luglio all’età di 83 anni.

Un uomo dall’animo nobile che era conosciutissimo ed apprezzato anche per aver insegnato il valore dello sport sugli sci a generazioni di ragazzi che oggi sono uomini.

E la pensa così anche chi ha lasciato una firma sul quaderno sistemato sul banchetto all’ingresso del Santuario della Madonna dei Fiori di Bra dove, nel pomeriggio di giovedì 1° agosto, hanno avuto luogo le esequie. Sono testimonianze di affetto per un uomo perbene da parte di chi ha scolpito nel cuore il suo gentile sorriso.

Nei banchi i famigliari ed i parenti uniti dall’amore per un padre ed un nonno dall’alto spessore umano.

Tanti amici e conoscenti hanno ascoltato commossi l’omelia del rettore don GianCarlo Avataneo. Ma sembravano una cosa sola.

Nessuno di noi vive per se stesso - ha detto il celebrante - e nessuno di noi muore per se stesso. La vita è grazia, è dono ed è legata a qualcuno di più grande: al Signore dei vivi e dei morti ed a Gesù che è morto ed è risorto a vita nuova.

In un mondo in cui si semina zizzania e c’è tanta cattiveria, Giovanni ha seminato il bene attraverso un cammino operoso e prezioso che ha distinto la sua vita famigliare, sociale e professionale”.

Il commosso addio dei confratelli dei Battuti Bianchi, dell’Anioc e del Gruppo della Leva 1935 ha, infine, salutato il feretro all’uscita della chiesa. Lacrime trattenute a stento per la certezza che da lassù Giovanni veglierà sulla sua amata Bra, dove ha scelto di riposare in pace. Per aprire gli occhi, bisogna saperli chiudere.

Silvia Gullino

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium