/ Attualità

Attualità | 02 luglio 2019, 16:06

Allerta gialla per possibili violenti temporali sulle colline di Langhe e Roero

Previsto un nuovo flusso di aria fresca in quota tra il tardo pomeriggio e la notte, con lo sviluppo di nubi cumuliformi sui rilievi associate a temporali in successivo trasferimento sulle pianure

Allerta gialla per possibili violenti temporali sulle colline di Langhe e Roero

Oggi il Piemonte è nuovamente interessato dall’alta pressione di origine africana e le temperature massime saranno ancora superiori alla norma con condizioni di disagio fisico. Tuttavia è previsto un nuovo flusso di aria fresca in quota tra il tardo pomeriggio e la prossima notte con lo sviluppo di nubi cumuliformi sui rilievi associate a temporali in successivo trasferimento sulle pianure.

I picchi pluviometrici più forti dovrebbero ancora verificarsi sui settori montani e pedemontani settentrionali ed occidentali e sulle pianure adiacenti. Allerta gialla nelle zone a nord del Po.

In particolare, per quanto riguarda la provincia di Cuneo, sono interessate le colline di Langhe e Roero al confine con l'area astigiana.

Dopo una temporanea pausa delle precipitazioni prevista per la mattinata di domani sul basso Piemonte e su gran parte del territorio regionale sono attesi temporali con intensità inferiore rispetto a ieri ed oggi.

Domani e giovedì le temperature massime dovrebbero calare di 3-4°C riportandosi su valori prossimi alla norma. Nella giornata di ieri si sono verificate precipitazioni a carattere di rovescio che sono state moderate, forti e localmente molto forti con raffiche di vento e grandine. I valori più significativi sono stati registrati a: Vinadio (CN) con 44 mm, Beaulard (TO) con 43 mm, Torino con 37 mm. La stazione di Oropa (BI) ha registrato 65 mm con un massimo di 42 mm in un’ora. Inoltre, nel torinese, sono state registrate raffiche di vento intorno ai 60 km

Redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium