/ Eventi

Eventi | 01 luglio 2019, 11:30

Barolo: nel Food&Wine di "Collisioni 2019" spazio a sapori e profumi dal Piemonte alla Basilicata

Appuntamento con l'evento di inaugurazione venerdì 5 luglio

Barolo: nel Food&Wine di "Collisioni 2019" spazio a sapori e profumi dal Piemonte alla Basilicata

Buono, genuino e da tutelare. Rispondono a questi criteri le virtuose produzioni di nicchia dei produttori che si alterneranno sul Palco Wine And Food di Collisioni, che vedrà protagonisti sul palco i migliori prodotti italiani.

Un viaggio sensoriale tra i sapori e profumi del Made in Italy, dal Piemonte al Friuli alla Basilicata, passando per Liguria, Marche e Toscana. Incontri tematici e degustazioni guidate per un programma di eccellenze che è già quasi tutto esaurito. Non solo una panoramica dei migliori prodotti italiani, ma anche un modo per tramandare tradizioni e tecniche di produzione, segreti del mestiere che altrimenti andrebbero perduti. Ecco allora sul palco antiche varietà di formaggi, farine pregiate, vitigni autoctoni e ricette tradizionali regionali.

A inaugurare il tutto sarà Molino Quaglia venerdì 5 luglio con l’iniziativa BreadReligion, l'unico vero evento gourmet dedicato al pane.

In Piazza Rosa verranno allestiti 9 banchetti coloratissimi che accompagneranno gli eventi live dalle 18.00 alle 02.00 del mattino: dialogo e musica in versione acustica dei Diecicento35 con la presenza di Carola Rovito, Marco Bressello e Lorenzo Bulgarini, il dj set dei Tuttafuffa con quel pizzico di improvvisata ironia che porta il sorriso sulla pista da ballo e per ballare fino alle prime ore del mattino Joe T Vannelli con lo spettacolo Supalova on Tour insieme ai Vannelli Bros e Silvano Del Gado.

Avremo il piacere di avere sul Palco Wine & Food Marco Protopapa Assessore Agricoltura Regione Piemonte, che commenta così la sua partecipazione: "La possibilità di avere nel territorio piemontese, in una piccola realtà conosciuta da tutto il mondo, dei momenti di incontro e di confronto tra le eccellenze  dei prodotti italiani fa onore a tutte le realtà coinvolte in questa iniziativa ed è segno di grande orgoglio per la nostra regione. Ormai l'evento collisioni festival di barolo ha acquisito in modo indiscutibile l'oscar della simbiosi tra qualità musicale, culturale e enogastronomica: un riconoscimento  che spero altri territori del nostro bel Piemonte  prendano d'esempio. Sicuramente la presenza costante di un numeroso pubblico da tutta Italia e non solo a tutte le iniziative proposte negli anni  è la dimostrazione di un  successo meritato".

Per esaltare gli aromi dei vini, il Salumificio Raspini proporrà degli abbinamenti ad hoc con il prosciutto AQ Rosa Maestosa, il prosciutto Gran codato di suino Nero e un prosciutto di Parma 24 mesi, oltre che a presentare uno dei suoi prodotti classici, il salame IGP Piemonte.

Commenta così la sua partecipazione al Panel del Palco Wine &Food: “Raspini dal 1946 produce con passione i migliori prodotti della salumeria italiana. La Nostra è una realtà in grado di far coesistere in un unico nome tradizione e innovazione. Da sempre siamo promotori della passione per il buon cibo tramite prodotti eccellenti e sicuri, realizzati con tenace maestria e radicati nella ricca tradizione enogastronomica piemontese.A Collisioni, evento di carattere internazionale e vanto del territorio, regaleremo una vera esperienza di gusto affiancando ai grandi vini Piemontesi le Nostre eccellenze del mondo della salumeria, dal prosciutto di Alta Qualità Rosa Maestosa, al salame Piemonte IGP, al prosciutto di Parma DOP 24 mesi Prosciuttificio San Giacomo”.

Nel pomeriggio di domenica 7 luglio il Barolo e il Barbaresco dei grandi produttori piemontesi (Marchesi di Barolo, G.D.Vajra, Viberti e Ceretto) e la grappa Monte Acuto di Distillerie Berta incontreranno i più eccellenti formaggi di diverse stagionature offerti dalle latterie Inalpi, in abbinamenti sorprendenti e complessi che mostrano la grande vocazione di questi prodotti all’invecchiamento.

Racconta il Presidente del Consorzio di Tutela Barolo Barbaresco Alba Langhe e Dogliani Matteo Ascheri: “Come Consorzio non potevamo mancare all’appuntamento annuale di Collisioni, che ancora una volta si è rivelata una sfida vinta per la nostra zona e per il paese di Barolo. Siamo naturalmente felicissimi di essere anche quest’anno sul palco Wine&Food, che offre sempre occasioni di confronto interessanti con le altre regioni vitivinicole italiane”.

Liguria, Basilicata, Marche, Toscana, Friuli Venezia Giulia, Piemonte e Sardegna sono solo alcune delle regioni pronte a presentare i prodotti più sfiziosi e i vini più pregiati al pubblico di Collisioni, in due giornate di degustazioni completamente gratuite arricchite da talk show, canzoni e performance artistiche condotte da Lorena Antonioni: attrice, autrice e reporter in Donnavventura, storico programma di Rete 4.

A dialogare con il pubblico saranno i produttori del Consorzio Barolo Barbaresco Langhe e Dogliani, il Consorzio Barbera d'Asti e Vini del Monferrato, il Consorzio Altalanga, Asti Docg, Assopiemonte e Cia Cuneo, e ancora l’Istituto Marchigiano di Tutela Vini, l'Assessorato al turismo della Regione Liguria, l’Enoteca Regionale Lucana, il Movimento Turismo del Vino Puglia, passando per il Friuli Venezia Giulia, grazie a PromoTurismoFVG, la Sardegna, con il Consorzio di Tutela del Vermentino Docg di Gallura e la Toscana con il Consorzio Chianti Classico. Ma anche l’Umbria con i vini del Consorzio Montefalco e le bollicine del Prosecco DOCG delle rive Valdobbiadene e Cartizze.

Conoscere i prodotti del programma significa scoprire ingredienti genuini e sapori dimenticati, ricette della tradizione e antiche preparazioni. Il Palco Wine &Food è una finestra sul passato e una porta verso il futuro, ponendo quesiti e rimedi fondamentali: come salvare il nostro patrimonio? Come scoprire nuovi connubi che esaltino proprietà sotterranee degli alimenti? Qual è il legame profondo tra la terra che genera un prodotto e le sue caratteristiche organolettiche?

Così commenta Antonio Centocanti, Presidente dell’Istituto marchigiano di tutela vini (Imt): “A fianco del Verdicchio a Collisioni Barolo sarà protagonista una piccola Doc alle sue nozze d’oro: il Bianchello del Metauro è una chicca enologica che sfrutta il mare sia dal punto di vista produttivo che di mercato, grazie al particolare microclima e a una domanda balneare in buona parte straniera. Un vino cresciuto molto e che non potrà che essere apprezzato in un palcoscenico importante come quello di Collisioni”.

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium