/ Attualità

Attualità | 25 gennaio 2019, 12:53

Respinto dai sindacati il piano di ristrutturazione aziendale: interrotta la trattativa alla Abet

Organizzazioni sindacali e Rsu: "Logica inaccettabile quella dei licenziamenti come risposta ad aumenti nei costi di materie prime ed energia"

Respinto dai sindacati il piano di ristrutturazione aziendale: interrotta la trattativa alla Abet

La procedura di mobilità comunicata nei giorni scorsi dall’Abet di Bra al centro dell’incontro del tavolo di trattativa tenutosi oggi tra l’azienda, le Rsu e le segreterie provinciali di Filctem-Cgil, Femca-Cisl e Uiltec-Uil.

Organizzazioni sindacali e Rsu hanno respinto il piano di ristrutturazione messo in atto dall'azienda, stigmatizzando il fatto che la stessa "non è stata in grado di fornire utili elementi da giustificare i provvedimenti intrapresi".

Le segreterie e la Rsu respingono nettamente "una politica fatta di risparmi sui costi aziendali con un percorso di terziarizzazione e ridimensionamento del personale".

"Non possiamo accettare la logica – si legge in una nota sottoscritta dalle tre sigle – secondo la quale, a fronte di aumenti dei costi di materie prime ed energia, la risposta siano i licenziamenti".

La trattativa si è così interrotta in attesa di risposte congrue.

Lunedì nelle assemblee si stabiliranno le idonee iniziative da intraprendere, mentre rimane attivo il blocco degli straordinari già in atto.

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium