/ Cronaca

Cronaca | 21 febbraio 2020, 19:52

Bra piange Sara Busso, figlia dei fondatori del "Le Macabre"

I funerali si terranno lunedì 24 febbraio alle 15 all'Ara Crematoria del cimitero di Bra; il corteo funebre partirà alle 14.50 dall'ospedale "Santo Spirito"

Foto generica

Foto generica

Lutto nella comunità braidese: è mancata nella mattina di oggi (venerdì 21 febbraio) Sara Busso.

Aveva 56 anni. Conosciutissima, era figlia di Dorina Della Torre e Francesco Busso, storici gestori dell'altrettanto storica discoteca "Le Macabre"; dopo aver cogestito il locale assieme ai fratelli e ai genitori, Sara aveva lavorato al "Caffè Boglione" come cameriera.

"Questa sera l'Arena del Caffè Boglione rimarrà chiusa per lutto e la musica se ne starà zitta. Per chi vuole bersene una con noi saremo comuqnue qui.Oltre alla doverosa comunicazione di servizio rivolta soprattutto a chi viene da fuori Bra, non abbiamo davvero altro da aggiungere": così si legge sulla pagina Facebook del locale braidese.

"Sara non c'è più. Chiunque abbia frequentato negli anni la caverna odorosa e identitaria del Macabre a Bra, luogo dell'anima per molti, nel Nord Ovest, in quegli anni che vanno dagli Ottanta ai primi Duemila, ha un'immagine molto vivida di questa eterna ragazza in jeans, con una birra in una mano e una Marlboro rossa nell'altra" si legge nel ricordo che il regista e musicista braidese Stefano Sardo ha consegnato alla propria pagina Facebook.

"Sara era la barista che non si scompone perché le ha viste tutte, che si fa scivolare la vita addosso e si diverte, perché c'è sempre ancora una birra da farsi, non importa che ora sia. Ci eravamo persi un po' di vista ma io Sara ce l'ho stampata nella testa, nitidissima. Oltre a stare sempre al Macabre ho vissuto anche a casa Busso per anni, con Wally, innanzitutto, e con Luca e con Dorina e con lo yorkshire Rita che abbaiava senza sosta, a chiunque. Vi mando un abbraccio commosso a distanza, con tutto l'affetto di cui sono capace. E con gratitudine, perché mi avete sempre fatto sentire a casa".

"Al Macabre mi sedevo dietro al bancone vicino a Sara, che per anni mi faceva bere gratis, trattandomi come uno di famiglia. Una famiglia informale, rilassata, senza fronzoli, com'era lei. Ciao Sara, ti voglio bene. Non te l'ho mai detto. E adesso è troppo tardi".

I funerali si terranno lunedì 24 febbraio alle 15 all'Ara Crematoria del cimitero di Bra; il corteo funebre partirà alle 14.50 dall'ospedale "Santo Spirito".

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium