/ Eventi

Eventi | 14 febbraio 2020, 18:07

Omar Caputi in concerto ad Alba per il Festival Organistico Internazionale

Appuntamento domenica 16 febbraio alle ore 21

Omar Caputi in concerto ad Alba per il Festival Organistico Internazionale

Si rinnova questa settimana l’appuntamento con la terza edizione del Festival Organistico Internazionale di Cristo Re, che accoglierà per il secondo concerto un ospite d’eccezione.

Dopo il successo della prima serata con l’organista parigino Baptiste-Florian Marle-Ouvrard, il secondo appuntamento, fissato per domenica 16 febbraio 2020 alle ore 21, vedrà esibirsi all’organo di Cristo Re l’organista torinese Omar Caputi.

Caputi, organista titolare di uno dei più prestigiosi organi di tutta Italia, l’organo meccanico a quattro tastiere del Santuario di Santa Rita di Torino, è Direttore Artistico del Festival Organistico Internazionale di Santa Rita, uno tra i più importanti e longevi d’Italia, fondato da M. Nosetti.

Diplomato brillantemente presso il Conservatorio di Cuneo “G. F. Ghedini” Caputi ha proseguito il suo cammino di perfezionamento sulla musica francese antica, romantica e moderna, frequentando numerose masterclass tenute da maestri del calibro di R. Saorgin, D. Roth e L. Rogg.

Già nel 1993 Omar Caputi si è distinto nel mondo musicale con le trascrizioni dei Concerti Brandeburghesi J. S. Bach, eseguiti da M. Nosetti a Parigi, Los Angeles, Magdeburg ancor prima della loro pubblicazione cartacea e discografica, avvenuta nel 2000 per mano dello stesso autore.

Nel 1998 ha debuttato come compositore a Roma nella chiesa di Sant’Ignazio e nella Basilica di San Pietro in Vaticano con “Alleluia per la festa di Pentecoste”.

Concertista internazionale, si esibisce regolarmente in Francia, Svizzera, Germania, Canada e USA.

Il programma sarà dedicato principalmente alla musica sinfonica, con autori come Bonnet, Baptiste, Dubois e Capocci, ma naturalmente non potrà mancare la musica di J. S. Bach.

A chiudere la rassegna il 23 febbraio sarà Philip Rushforth, organista titolare della Cattedrale di Chester, in Inghilterra; molto attivo come concertista, ha suonato nelle principali cattedrali e sale da concerto del Regno Unito, tra cui la Westminster Cathedral, la St Paul’s Cathedral, ed il King’s College di Cambridge, e si è esibito in tour in Francia, Belgio, Florida ed Irlanda.

L’ingresso ai concerti sarà libero nella suggestiva cornice della Chiesa di Cristo Re.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium