/ Attualità

Attualità | 14 febbraio 2020, 12:20

La Ferrero si ferma: il suono delle sirene e tre minuti di silenzio per il signor Michele

A mezzogiorno il momento di raccoglimento osservato da operai e impiegati in linee, reparti e uffici dello stabilimento di Alba. Domani alle ore 18 la messa anniversaria officiata dal vescovo in cattedrale

L'ingresso dello stabilimento albese

L'ingresso dello stabilimento albese

Puntuali – alle ore 12, e poi tre minuti più tardi – le sirene che in passato scandivano l’alternarsi dei turni all’interno degli stabilimenti albesi sono tornate a risuonare anche oggi, venerdì 14 febbraio 2020, scandendo il lungo momento di raccoglimento col quale operai e impiegati della Ferrero di Alba hanno voluto ricordare la figura del signor Michele, scomparso nel pomeriggio di cinque anni fa nella sua residenza di Monte Carlo, a pochi mesi dal traguardo dei novant’anni.

Come già segnalato da queste pagine, il compianto Cavaliere del Lavoro verrà ricordato dalla famiglia con una messa in programma per domani, sabato 15 febbraio, nella cattedrale albese. "A cinque anni dalla scomparsa del Cavaliere del Lavoro Michele Ferrero – si legge nell’annuncio riportato in questi giorni dai giornali locali – la moglie Maria Franca, il figlio Giovanni con Paola, la nuora Luisa e i nipoti tutti ricordano con commozione, a quanti lo conobbero e l’amarono, l’operosità della figura e l’ingegnoso talento".

Ezio Massucco

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium