/ Attualità

Attualità | 11 febbraio 2020, 12:23

Le future prime classi nelle scuole di Bra: il Guala tallona il Giolitti-Gandino, +41% di richieste per il Mucci

Lievissima defezione per il liceo, che si conferma l’istituto più scelto. Exploit del Professionale. Bene anche le proposte triennali del Cnos-Fap

Il primo giorno di scuola all'Istituto "Velso Mucci" (archivio)

Il primo giorno di scuola all'Istituto "Velso Mucci" (archivio)

Sostanzialmente stabili i diversi indirizzi liceali del "Giolitto-Gandino", bene il "Guala", crescita superiore al 40% per il "Mucci". E' quanto emerge scorrendo i numeri delle nuove iscrizioni alle scuole superiori braidesi, dati che in questi giorni sono finiti anche al centro del dibattito pubblico vista l’interlocuzione che l’Amministrazione guidata dal sindaco Gianni Fogliato ha avviato con Ministero, Regione e Provincia con chiedere la realizzazione di un nuovo plesso ad uso delle scuole superiori presenti ai piedi della Zizzola.


192 ISCRITTI E 9 PRIME CLASSI PER I LICEI

La nostra carrellata inizia dal "Giolitti-Gandino", dove la dirigente Francesca Scarfì, alla guida dell’istituto dal 2014, si dice "molto soddisfatta" dei numeri arrivati entro la scadenza dello scorso 31 gennaio. Dati che, nonostante un lievissimo calo degli nuovi iscritti (dai circa 200 dell’anno scorso ai 192 che si sono "prenotati" ora) "ci porterà a confermare l’attuale numero di prime classi, che saranno due per gli indirizzi Liceo Scientifico Tradizionale, per lo Scientifico Scienze Applicate, per il Liceo Linguistico e anche per Scienze Umane", il corso arrivato tre anni fa ad arricchire l’offerta formativa dell’istituto. A queste si affiancherà poi una prima di Liceo Classico, mentre il complesso delle classi passerà dalle attuali 43 a 46, a fronte di numero complessivo di circa 800 allievi.


IN DUE ANNI IL "GUALA" PASSA DA 123 A 184 ISCRIZIONI

Improntati a un’importante crescita anche i dati che arrivano dall’Istituto Superiore "Ernesto Guala". "Lo scorso anno – spiega il professor Andrea Sacco, referente dell’orientamento in entrata per il plesso di piazza Roma – avevamo avuto complessivamente 160 iscrizioni, e già fu una notizia degna di nota per il grande aumento rispetto ai 123 dell'anno precedente. Quest'anno il Guala conferma quel trend di forte crescita, avendo finora totalizzato complessivamente 184 iscritti, con un ulteriore incremento del 15%".
"Aumentano le iscrizioni in tutti i corsi – continua il docente –, in particolare si consolida il corso Geometri, che raggiunge i 22 iscritti come il corso Ipsia 'Manutenzione e assistenza tecnica'. Il corso di 'Logistica' aumenta anch'esso gli iscritti raggiungendo le 20 unità. Gli altri allievi sono iscritti ai corsi economici, per i quali si prevedono almeno 5 classi prime, suddivise fra 'Amministrazione Finanza e Marketing' (con 'Sistemi informativi aziendali' dalla classe terza) e 'Turismo'".
"Tutti i nostri corsi tecnici e professionali sono in crescita, in controtendenza rispetto alle statistiche nazionali anche grazie alla qualità dell'offerta formativa dell'Istituto e alle numerose attività extracurricolari proposte"
, rimarca il docente, che segnala poi che nel prossimo anno scolastico proseguirà il corso serale di Ragioneria (Amministrazione Finanza e Marketing) e che da settembre partirà anche il corso serale Ipsia 'Manutenzione ed assistenza tecnica’, per il quale si ipotizza di avviare il primo e il secondo segmento, in base alle iscrizioni, che si concludono nel mese di maggio".


+41% DI RICHIESTE (117) PER IL "MUCCI"

"Grazie all’ottimo lavoro nella fase dell’orientamento, all’approccio del corpo insegnanti nei confronti degli studenti, ai quali è d’uopo assicurare un futuro di successo, i numeri delle pre iscrizioni presso il nostro istituto sono passati da 82 a 117, con un incremento del 41%".
A parlare è il professor Gianluca Moretti, dirigente scolastico del "Velso Mucci", che comunica il vero e proprio exploit fatto registrare dall’istituto di via Craveri coi suoi corsi negli indirizzi di studio "Enogastronomia e Ospitalità Alberghiera", "Servizi Commerciali" e "Grafica e Comunicazione".


CNOS FAP: "ISCRITTI ORA A QUOTA 94, MA I NOSTRI NUMERI RADDOPPIANO A GIUGNO"

Sono invece 94, al momento, gli allievi di terza media che hanno fatto la propria scelta guardando ai corsi del Centro di Formazione Professionale Cno-Fap, dove si confermano i corsi triennali negli indirizzi "Meccanico Industriale", "Meccanico Auto", "Termoidraulico-Energia", "Acconciatore" e "Panettiere Pasticciere Pizzaiolo".
"Sono numeri che confermano una felice tendenza per il nostro istituto, e che peraltro sono destinati ad aumentare ancora molto a giugno, quando arrivano quasi a raddoppiare", spiega il direttore Valter Manzone, che rimarca la specifica natura di proposte che prevedono l’alternanza scuola-azienda già dalla seconda annualità nel caso di "Termoidraulica", stage in azienda al terzo anno per tutti gli altri indirizzi. Da non dimenticare la possibilità, al termine del ciclo triennale, di compiere il passaggio a specifici corsi della scuola statale – tecnici e professionali – per il conseguimento del diploma. "Ne approfitta il 60% dei nostri studenti, anche grazie al supporto ad hoc che come istituto offriamo loro", conclude il direttore Manzone.

Ezio Massucco

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium