/ Eventi

Eventi | 04 febbraio 2020, 08:20

"L'ultima notte del Tartufo", festa a Santo Stefano Roero: trovato il Tuber Magnatum Pico che chiude la stagione (FOTO E VIDEO)

Grande evento di chiusura dell'annata tartufigena a Santo Stefano Roero con la cena abbinata ai vini dei produttori roerini. Dopo la ricerca del prezioso primo cru d'Italia, i cani premiati con "panada" e lamellata di Tartufo Bianco Rocche del Roero

"L'ultima notte del Tartufo", festa a Santo Stefano Roero: trovato il Tuber Magnatum Pico che chiude la stagione (FOTO E VIDEO)

All'imbrunire della giornata presso la naturale Tartufaia Canai un nutrito gruppo di trifolau con i loro fedeli cani hanno trovato gli ultimi esemplari della stagione di tartufo bianco d'Alba Rocche del Roero, primo cru d'Italia. 



Si è chiusa in bellezza (venerdì 31 gennaio) a Santo Stefano Roero la stagione del prezioso fungo ipogeo “tuber magnatum pico” con l'evento "L'ultima notte del Tartufo" seguito da una grande festa con deliziosa cena presso il Palarocche. Il format ideato dal vice sindaco, Renato Maiolo, insieme al fondatore di Tartufingros di Vezza d'Alba, Andrea Rossano, ha visto protagonisti assoluti: il tartufo bianco Rocche del Roero abbinato al vino di eccellenza il Roero Rosso Docg, nelle quattro eccellenti cene presso i ristoranti stellati del Roero (La Madernassa a Guarene 2 stelle; "21.9" a Piobesi d'Alba 1 stella; Il Centro a Priocca 1 stella; Canale All'Enoteca 1 stella); i trifolau e i tabui. Un modo di fare sinergia tra trifolau e produttori del Roero con l'obiettivo di promuovere al meglio le eccellenze del territorio.

Dopo la ricerca del Tartufo i cani sono stati disposti in fila lungo un tappetto rosso ed hanno ricevuto (per la prima volta) un premio speciale per il loro costante lavoro di tutta la stagione: "panada" (zupetta di pane, brodo di carne, verdure, parmigiano) preparata dallo chef Palluda e lamellata di tartufo bianco.

È seguita la cena con un menù al tartufo: carne cruda di fassone piemontese, fonduta di tartufi bianchi d'Alba Rocche del Roero, ovetto con tartufi bianchi d'Alba Rocche del Roero, arrosto di fassone piemontese con purè di patate, trittico di formaggi con albicocca e miele d'acacia, zabaione al Birbet con paste di meliga, torroncini Relanghe. Il tutto accompagnato dai vini Docg del Roero.

Tiziana Fantino

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium