/ Cronaca

Cronaca | 24 gennaio 2020, 14:29

Savigliano, autobus investì mortalmente un ciclista: l’accusa chiede la condanna a 10 mesi per omicidio stradale

Il fatto avvenne il 23 marzo 2018. La difesa ha chiesto l’assoluzione

Savigliano, autobus investì mortalmente un ciclista: l’accusa chiede la condanna a 10 mesi per omicidio stradale

Il 23 marzo 2018 S. A. M., 85 anni, era stato investito da un autobus mentre percorreva la pista ciclabile lungo via Alba, nella zona artigianale di Savigliano. Il pensionato morì due giorni dopo.

Per R.C. autista del pullman, a processo in tribunale a Cuneo, il pm ha chiesto la condanna a 10 mesi e 20 giorni di reclusione per omicidio stradale: “Una persona che è sulle strisce pedonali non ha mai torto”.

La vittima stava infatti attraversando sulle strisce in sella alla sua bici. L’imputato ha raccontato che stava procedendo a bassissima velocità, ben sapendo che in quel punto in molti passano senza neppure guardare. Inoltre le auto parcheggiate su entrambi i lati della strada riducevano la visibilità. Il bus non aveva riportato tracce di urto così come la bicicletta, rimasta intatta.

Per l’autista il suo avvocato Flavio Manavella ha chiesto l’assoluzione: Anche i carabinieri hanno detto che c’erano delle auto parcheggiate che limitavano la visibilità, sebbene vi fosse il divieto di sostare. L’imputato ha cercato di arrivare nelle condizioni più sicure sapendo che quel tratto di strada comunale presenta un rischio di pericolosità”.

R.C. era stato sanzionato per non aver rispettato la precedenza. Contro questo provvedimento l’avvocato Manavella ha presentato ricorso.

L’udienza è stata rinviata per la sentenza al 6 marzo.



Monica Bruna

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium