/ Eventi

Eventi | 23 gennaio 2020, 19:30

Cene stellate per celebrare al meglio il profumato tartufo bianco delle Rocche del Roero, primo "cru" d'Italia, abbinato al Roero Rosso Docg

Quarto appuntamento al ristorante "All'Enoteca" di Canale, con lo chef Davide Palluda. Il 31 gennaio festa di chiusura della stagione del Tartufo Bianco d'Alba insieme ai trifolau di Langhe, Roero e Monferrato, presso il Palarocche di Santo Stefano Roero

Foto Bruno Murialdo

Foto Bruno Murialdo

Promuovere la poesia di "madre terra" con l'ultimo tartufo dell'annata, il primo dell'anno. 

Dopo i ristoranti stellati "La Madernassa" di Guarene, "21.9" di Piobesi d'Alba, "Il Centro" di Priocca, si conclude domani sera, venerdì 24 gennaio, nei locali de "All'Enoteca" di Canale, il quarto appuntamento con le cene stellate a base del prodotto principe: il tartufo Bianco d'Alba Rocche del Roero, primo "cru" d'Italia in abbinamento ai vini dei produttori locali, presso i ristoranti del territorio.

Lo chef Davide Palluda, domani sera, proporrà un ricco e profumato menù.

"Nel Roero proponiamo i tartufi quando sono buoni, e non quando c'è il solleone. Tutto è iniziato dal Cru. Quando il nostro tartufo è stato riconosciuto come Primo Cru d'Italia - spiega Andrea Rossano, fondatore dell'azienda vezzese Tartufingros - insieme al fotografo Bruno Murialdo, abbiamo pensato a come poter valorizzare il prodotto di eccellenza delle nostre nostre Rocche, insieme al DOCG Roero Rosso, il vino che meglio si sposa con il tartufo Bianco d'Alba Rocche del Roero, perché nasce nello stesso terreno.

La scelta è caduta sui quattro ristoranti stellati del Roero, che con la loro cucina contribuiscono alla crescita del territorio

Il Comune di Santo Stefano Roero, nella persona del vicesindaco, Renato Maiolo, insieme al promotore dall'iniziativa, Andrea Rossano, danno invece appuntamento, venerdì 31 gennaio alle ore 19, alla festa di chiusura della stagione del Tartufo Bianco d'Alba, insieme ai trifolau di Langhe, Roero e Monferrato.

L'appuntamento è in programma nel Palarocche di Santo Stefano Roero.

Il programma

Alle 18: appuntamento su invito con i trifolau, alla ricerca del Tartufo Bianco nelle tartufaia naturale delle Rocche di Santo Stefano Roero.

Alle 18.45: cena per i tabui (cani da tartufo) con la tradizionale zuppetta e "lamellata di tartufi bianchi".

Alle 19: cena per gli ospiti che hanno contributo alla realizzazione degli eventi con i piatti della cucina culinaria del Tartufo Bianco:

"Per la prima volta vogliamo premiare i nostri fedeli tabui, perché nessuno più di loro si merita la "paga" della fine stagione - la parole del patron Rossano -. Se non fosse per loro, trovare il tartufo, sarebbe per noi solo un bellissimo sogno".

Tiziana Fantino

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium