/ Attualità

Attualità | 23 gennaio 2020, 17:58

AAA Cercasi casa per Jennifer Lopez. Per l’Albese la volta buona dopo Charlize Theron e Cristiano Ronaldo?

La star newyorkese sogna una casa in Italia, l’imprenditore albese Mimmo Caruso le fa da agente immobiliare sui bricchi della Sinistra Tanaro: "E’ il posto giusto per lei"

Jennifer Lopez (immagine da Wikipedia)

Jennifer Lopez (immagine da Wikipedia)

Chissà che, trattandosi questa volta di Sinistra Tanaro, non sia finalmente la volta buona per vedere un vip di portata mondiale prendere casa sulle colline dell’Albese.
Se gli altrettanto altisonanti rumors circolati negli ultimi anni circa la possibilità che star assortite trovassero dimora sui più blasonati pendii langaroli – dall’attrice Premio Oscar Charlize Theron, nel 2015 segnalata in arrivo in quel di Monforte, al più volte pallone d’oro Cristiano Ronaldo, che al suo arrivo in Piemonte avrebbe guardato proprio alle Langhe, prima di sistemarsi in zona Gran Madre – non avevano portato a fare di queste colline l’approdo che personaggi del calibro di Sting e George Clooney hanno fatto rispettivamente della Toscana e del Lago di Como, non è ora detto che questo non avvenga col Roero, possibile meta dell’investimento immobiliare meditato nientemeno che da Jennifer Lopez, 50enne cantante, attrice, produttrice e imprenditrice, che non troppi anni fa (2011) veniva nominata da "People" come "la donna più bella del mondo", che al suo attivo vanta qualcosa come 80 milioni di dischi venduti e un patrimonio personale stimato in 400 milioni di dollari.

A suffragare quella che, a questo punto, è qualcosa in più della voce che da qualche giorno circola con insistenza nell’Albese, in questo caso c’è anche una fonte certa. Parliamo dell’imprenditore albese Mimmo Caruso, personaggio che per lavoro è vicino al mondo dell’alta ristorazione – cui vende attrezzature per cucina sotto le insegne della Libra, la sua azienda di corso Canale – e figura nota anche per le sue assidue frequentazioni e amicizie nel mondo del calcio di casa ai piedi della Mole – dallo juventino Paulo Dybala ai campioni granata Lorenzo De Silvestri, Iago Falque e Tomas Rincon, solo per citarne alcuni.

Proprio un amico e campione sudamericano sarebbe il tramite che avrebbe messo in contatto Caruso e il manager della cantante e attrice, da qualche tempo al lavoro insieme sulla sporta di quanto la sua pupilla ha dichiarato in una recente intervista all’edizione americana di Vanity Fair: "Mi piacerebbe vivere in un posto diverso, in una piccola città in Italia, o dall’altra parte del mondo, magari a Bali", prima di mettere il suo staff alla ricerca di un luogo nel Bel Paese dove realizzare il suo sogno di tranquillità, di una vita al riparo dallo stress delle metropoli Usa, un luogo dove – parole sue – "tutto è un po’ più semplice e sano, dove andare in bicicletta, comprare del pane e metterlo nel mio cestino. Quindi andare a casa, metterci sopra un po’ di marmellata e mangiarlo. Oppure dipingere, sedermi su una sedia a dondolo davanti a un bellissimo panorama. Magari di fronte a un ulivo o a una quercia".
 
Un quadretto in cui l’imprenditore albese ha subito riconosciuto le colline albesi, e quelle del Roero in particolare, e che lo avrebbe convinto ad attivarsi in un’impresa che si rivelerebbe in un "utile lavoro per il territorio".
"Stiamo lavorando per il Roero – conferma Mimmo Caruso al nostro giornale – e cercando di portare qui la sua azienda. Lei ha rilasciato questa intervista a Vanity Fair perché vorrebbe venire in Italia. Io, grazie a un importante giocatore sudamericano, conosco il suo manager e gli ho fatto ventilare la possibilità di scegliere queste colline. Il manager è venuto qui e insieme abbiamo già visto alcune possibili sistemazioni. Ne vedremo ancora tante altre, ma lei cercava un posto in Italia, e il posto più giusto per lei, secondo il mio punto di vista, in questo momento è proprio il Roero".

La prossima tappa della ricerca immobiliare è fissata per l’inizio di marzo, quando insieme ai suoi emissari potrebbe esserci anche la Lopez. Se son rose…

Ezio Massucco

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium