/ Attualità

Attualità | 23 gennaio 2020, 14:33

Operatore ferito alla "Silva Chimica" di San Michele Mondovì, ma è un'esercitazione (FOTO e VIDEO)

Simulato questa mattina un incidente che ipotizzava una dispersione a seguito di rilascio di ammoniaca durante le operazioni di scarico di un'autobotte. L'evento si è rivelato utile a testare l'efficacia del Piano di Emergenza Esterno per il rischio di incidenti rilevanti ed è stato coordinato dalla Prefettura di Cuneo

Operatore ferito alla "Silva Chimica" di San Michele Mondovì, ma è un'esercitazione (FOTO e VIDEO)

Un operatore è rimasto ferito questa mattina presso lo stabilimento della "Silva Chimica" di San Michele Mondovì... Anzi, fortunatamente no: si è trattato semplicemente di un'esercitazione di protezione civile, con prove di soccorso singole e congiunte, utile a testare l'efficacia del Piano di Emergenza Esterno per il rischio di incidenti rilevanti redatto per lo stabilimento.

All'evento, coordinato dalla Prefettura di Cuneo, hanno preso parte rappresentanti del Comando provinciale dei Vigili del Fuoco, delle Forze dell'Ordine, della Regione Piemonte, della Provincia di Cuneo, del Comune di San Michele Mondovì, della Struttura Complessa Emergenza Sanitaria Territoriale 118, dell'ASL Cn1, dell'ARPA e della Silva Chimica stessa.

"In particolare - spiegano dalla Prefettura -, è stato simulato un incidente che ipotizzava una dispersione a seguito di rilascio di ammoniaca durante le operazioni di scarico di un'autobotte. Le operazioni di soccorso all'operatore, previa delimitazione dell'area d'intervento finalizzata ad impedire l'accesso di estranei, sono state mirate a gestire in sicurezza l'emergenza, attuando le idonee procedure previste dal piano".

"La direzione tecnico-operativa dei soccorsi - proseguono dalla Prefettura - è stata  espletata dai Vigili del Fuoco, mentre la direzione tecnica sanitaria è stata curata dal servizio sanitario regionale 118".

Le operazioni si sono protratte per alcune ore, causando anche alcuni blocchi alla circolazione stradale nell'area adiacente allo stabilimento, con posti di blocco istituiti lungo le principali carreggiate d'acceso.

Soddisfatto il sindaco di San Michele Mondovì, Domenico Michelotti: "Ritengo che quella odierna sia stata una giornata importante e di fondamentale utilità per tutti noi, anche se speriamo che non si concretizzi mai una situazione uguale o anche solo simile a quella inscenata". E ancora: "La macchina organizzativa, sia interna al sito che esterna, ha funzionato alla perfezione. Ringrazio la popolazione per la pazienza dimostrata in questo frangente e mi scuso per il disagio provocato alla viabilità. Allo stesso tempo, questo 'procurato allarme' ha contribuito a incrementare la sicurezza nel nostro territorio. Da sottolineare l'impegno profuso e la professionalità di tutte le forze che hanno operato sul campo".

Alessandro Nidi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium