/ Cronaca

Cronaca | 20 gennaio 2020, 09:31

Controlli della Guardia di Finanza: 50 lavoratori in nero in 23 aziende

Il fenomeno evasivo è stato riscontrato in tutti i comparti, dall’industria alle attività collegate al settore turistico-ricettivo, dall’artigianato all’agricoltura

Controlli della Guardia di Finanza: 50 lavoratori in nero in 23 aziende

In linea con le direttive del Comando Generale del Corpo, le Fiamme Gialle della Provincia hanno intensificato le attività a contrasto dell’impiego di lavoratori subordinati in assenza di comunicazione preventiva di instaurazione del rapporto di lavoro al Centro per l’impiego.

Nello specifico, i Reparti operativi della “Granda” hanno ispezionato ben 160 aziende, verificando accuratamente l’osservanza e la corretta applicazione della normativa sull’impiego. All’esito degli interventi, presso 23 ditte di quelle controllate è stata rilevata la presenza di 50 lavoratori irregolari, di cui 33 completamente “in nero”. Il fenomeno evasivo è stato riscontrato in tutti i comparti, dall’industria alle attività collegate al settore turistico-ricettivo, dall’artigianato all’agricoltura.

Nei confronti delle aziende risultate non in regola è stata comminata la maxi sanzione amministrativa prevista e, come disposto dal sistema legislativo in materia, nei casi in cui all’atto dell’intervento dei finanzieri presso le aziende è stato rilevato personale intento a prestare attività lavorativa ed impiegato in modo irregolare in misura superiore al venti per cento della forza lavoro, le Fiamme Gialle hanno avanzato agli Organi competenti proposta di sospensione delle attività imprenditoriali.

L’attività svolta dalle Fiamme Gialle della “Granda” rientra nel contrasto ai c.d. “Sommerso di lavoro” ed è diretta non solo a contrastare l’evasione fiscale, che produce effetti distorsivi sull’economia reale a discapito degli imprenditori onesti che operano nel rispetto della legge, ma anche a tutelare la sicurezza e l’incolumità dei lavoratori, facendo sì che vengano riconosciuti loro i previsti diritti previdenziali, assicurativi e contributivi.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium