/ Cronaca

Cronaca | 20 gennaio 2020, 21:17

A Bra un anno di super lavoro per la Polizia Municipale: redatte quasi 16mila sanzioni e decurtati più di 18mila punti

I numeri sono stati snocciolati durante la conferenza per i festeggiamenti di San Sebastiano, patrono della Municipale, alla presenza del sindaco Gianni Fogliato

A Bra un anno di super lavoro per la Polizia Municipale: redatte quasi 16mila sanzioni e decurtati più di 18mila punti

Un servizio alla collettività a 360 gradi, dalla sicurezza stradale alla lotta contro l’abbandono dei rifiuti, dal presidio del territorio alle attività eseguite per conto dell’Autorità Giudiziaria. In occasione della ricorrenza di San Sebastiano, patrono e protettore del Corpo di Polizia Municipale, il Comando di Bra ha reso noto il report delle attività eseguite nell’anno 2019.

Di seguito, i dati illustrati dal comandante, dottor Mauro Taba, durante la conferenza stampa di lunedì 20 gennaio, presso la sede di via Moffa di Lisio, alla presenza del sindaco Gianni Fogliato, dell’assessore alla Polizia locale Biagio Conterno, delle autorità civili e militari della città e ad una buona fetta di popolazione.

Diversi ed impegnativi gli ambiti in cui opera la Polizia Municipale in una città importante come Bra, ai quali fa fronte un organico composto da un comandante (Commissario Capo); un vice comandante (Commissario); due commissari; tre Ispettori Capi; un ispettore; tre assistenti; otto agenti scelti; un agente. Inoltre, fanno parte dell’organico tre impiegate amministrative e tre ausiliari del traffico e addetti al controllo ambientale.

Si comincia dal controllo del territorio con numeri importanti: 1.277 posti di controllo effettuati; 889 servizi di pattugliamento del centro città, a piedi ed in bicicletta; 264 servizi di vigilanza aree verdi e giardini di piazza Roma; 163.980 i km percorsi dalle motoradio e autoradio. Sono stati, altresì, evidenziati: la continua e costante sinergia e attività d’indagine con la Compagnia Carabinieri Bra nonché i controlli coordinati del territorio con Carabinieri di Bra e Polizia di Stato.

In tutto 15.978 sanzioni redatte per violazioni al Codice della Strada di cui: 10.724 verbali concernenti infrazioni dinamiche; 5.245 verbali concernenti infrazioni statiche; 18.463 i punti decurtati.

I numeri dei ricorsi sono: 66 al Giudice di Pace; 46 al Prefetto di Cuneo; 47 al Comune per violazioni diverse al Codice della Strada.

In dettaglio le sanzioni per violazioni statiche: 110 per sosta negli spazi invalidi; 62 per sosta su marciapiedi; 137 per sosta su attraversamenti-passaggi pedonali; 539 per sosta in luogo vietato per pulizia strade; 340 per sosta in zona a traffico limitato; 1.604 per divieti di sosta generici (zone disco, fuori dagli appositi spazi, non parallelamente all’asse stradale, in area mercatale…); 771 per la zona a pagamento; 277 i veicoli rimossi per sosta in luogo vietato (manifestazioni, mercati, intralcio…).

 

In dettaglio le sanzioni per violazioni dinamiche: 10 per guida senza patente o con patente revocata; 31 per superamento del limite di oltre 60 km/h (con sospensione patente da 6 a 12 mesi); 197 per superamento del limite di oltre 40 km/h, ma meno di 60 km/h (con sospensione patente da 1 a 3 mesi); 39 per velocità pericolosa; 3.884 per accesso all’area pedonale (telecamere); 66 veicoli sequestrati per mancanza di copertura assicurativa; 10 patenti scadute ritirate; 401 veicoli sospesi dalla circolazione per omessa revisione; 20 per guida sotto l’effetto di sostanze alcoliche; 34 per mancanza di documenti al seguito; 7 per circolazione di veicoli già sotto fermo/sequestro; 38 per violazioni relative alla precedenza alle intersezioni semaforizzate e non semaforizzate; 86 per uso del cellulare alla guida; 7 per guida di veicoli stranieri da parte di persone residenti in Italia da più di 60 giorni; 4 per guida di veicoli con patenti stranieri non convertite; 11 per fuga in caso di incidenti senza feriti; 3 per fuga in caso di incidenti con feriti – omissione di soccorso.

 

Ancora sul versante della polizia stradale: 201 incidenti stradali rilevati di cui 1 con prognosi riservata; 69 incidenti in cui sono rimaste ferite 98 persone; 104 incidenti con soli danni a cose. Natura dei mezzi coinvolti: 319 autovetture; 31 autocarri; 11 motocicli; 3 ciclomotori; 12 biciclette; 2 autobus; 6 pedoni investiti.

In materia di vigilanza ambientale ed ai regolamenti comunali, sono state accertate complessivamente 237 (190 violazioni accertate dagli ICAT; 193 sanzioni raccolta differenziata; 14 sanzioni relative ad abbandono rifiuti; 10 accensione abusiva di fuochi; 20 violazioni inerenti alla condotta dei cani, deiezioni canine, comportamenti di degrado).

Sul fronte delle scuole, sono 4 gli Istituti che usufruiscono del servizio del Corpo in via continuativa (via Marconi, piazza Giolitti, viale Madonna dei Fiori, Scuole Medie Piumati di via Barbacana), mentre le scuole periferiche o delle frazioni usufruiscono di un servizio a rotazione in base alla disponibilità di Agenti. Ogni giorno vengono dedicate 9 ore per il servizio di viabilità alle scuole per un totale di circa 2.000 ore all’anno. Da sottolineare le 100 ore di insegnamento dedicate alla formazione degli allievi delle scuole materne, elementari e medie.

 

In merito all’attività di Polizia Giudiziaria sono state effettuate 147 comunicazioni di reato inviate alle Procure competenti di cui: 71 per reati di cui si sono scoperti gli autori; 76 per reati commessi da ignoti; 1 persona arrestata; 88 persone denunciate.

Tra le azioni più eclatanti da ricordare troviamo l’arresto in flagranza di reato per rapina impropria di un soggetto che, dopo aver perpetrato un furto in un centro commerciale, al fine di procurarsi la fuga, aveva aggredito fisicamente un addetto alla sorveglianza.

Interventi codice rosso: 2 procedimenti penali instaurati in materia di maltrattamenti in famiglia – in un caso si è proceduto all’allontanamento di una donna dalla propria abitazione che veniva collocata in una struttura protetta in località segreta.

Bullismo: 6 minorenni sono stati deferiti in stato di libertà, a seguito delle indagini svolte su delega della Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Torino per fatti accaduti nei pressi di istituti scolastici.

Rissa in piazza XX Settembre: 5 persone deferite all’Autorità Giudiziaria (un minorenne e 4 maggiorenni) a seguito delle indagini conseguenti ad una violenta rissa scaturita per futili motivi.

Tre procedimenti penali instaurati per truffe assicurative online – le indagini, scaturite dopo il sequestro di tre diverse auto sorprese in circolazione senza la copertura assicurativa – veicoli individuati, grazie al Targa System. Dopo il fermo del veicolo, gli automobilisti esibivano documentazione assicurativa stipulata online attraverso siti web realizzati ad hoc: a seguito delle indagini svolte coinvolgendo i Comandi di Polizia Municipale competenti per territorio, sono state deferite, in stato di libertà, 3 persone.

 

Collaborazione con il Nucleo Operativo Compagnia Carabinieri Chieri per individuazione dell’autore di 2 “spaccate” a negozi di telefonia di Bra, successivamente arrestato per episodi simili commessi in svariate città.

In campo di vigilanza edilizia, sono stati numerosi i controlli e gli accertamenti effettuati nei cantieri per verificare il rispetto delle norme. Le cifre parlano di: 14 abusi edilizi scoperti; 500 le ore dedicate; 19 le persone denunciate all’Autorità Giudiziaria per abusi edilizi.

Per quanto riguarda l’attività svolta dagli Agenti di prossimità, ogni giorno vengono impiegati 4 operatori di Polizia Municipale, mentre i controlli per nuove residenze e per variazioni di residenza sono stati 2.098, le notifiche di atti amministrativi effettuate sono state 1.740, le notifiche di Polizia Giudiziaria sono state 612 e gli accertamenti vari sono stati 73.

Per l’attività di vigilanza sul commercio, mercati e pubblici esercizi, sono state dedicate 1.200 ore con 18 sanzioni accertate per commercio abusivo ed a carico dei pubblici esercizi.

Infine, parlando della Centrale operativa (control room), è emerso che sono state 16.717 le telefonate ricevute dal call center e 1.889 gli interventi effettuati dalle pattuglie, tra cui: 961 per la viabilità; 277 Polizia Giudiziaria; 93 per pubblica incolumità; 197 per l’ambiente; 66 per soccorso alle persone; 98 per problematiche connesse agli animali; 70 per emergenze; 290 per altri interventi meno rilevanti; senza contare le centinaia di richieste di informazioni da parte dei cittadini su viabilità, sanzioni e altro.

Sono anche stati ricordati i numeri e gli indirizzi utili della Centrale Operativa: 0172 413744 (Pronto Intervento); poliziamunicipale@comune.bra.cn.it; sito web www.comune.bra.cn.it; twitter @comunebra. Al termine della conferenza, un lieto brindisi con vino d’onore. Voto: 10.

Silvia Gullino

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium