/ Curiosità

Curiosità | 19 gennaio 2020, 17:15

Studenti del Gallizio di Alba protagonisti di un video sui "Sentieri dei Frescanti"

La storia e le caratteristiche degli affreschi dal XV al XVIII secolo saranno raccontate dai ragazzi del Liceo Artistico albese seguiti dalle professoresse di Storia dell'Arte Piera Arata e Giuseppina Sereno e dal dirigente scolastico Luciano Marengo

Studenti del Gallizio di Alba protagonisti di un video sui "Sentieri dei Frescanti"

Comunicare con l'utilizzo di strumenti contemporanei le opere coinvolgendo un pubblico giovane.

È la novità introdotta nel progetto "Sentieri dei Frescanti" - di cui avevamo recentemente parlato QUI - redatto dagli architetti (Silvana Pellerino, Chiara Borgognone e Lisa Amelio dello StudioEco di Alba) che si realizza in collaborazione con il liceo Artistico albese P. Gallizio.

Gli studenti delle classi 3°A/B/C, 4°C, 5° A/B del Liceo Artistico" P. Gallizio" di Alba seguiti dalle professoresse di Storia dell'Arte Piera Arata e Giuseppina Sereno e dal dirigente scolastico Luciano Marengo saranno i protagonisti di una serie di video volti a raccontare la storia e le caratteristiche degli affreschi tra il XV e il XVIII secolo.

I ragazzi saranno preparati sia sotto il profilo storico sia per le riprese video, che poi saranno diffuse sulla rete di comunicazione dei Sentieri dei Frescanti. Dopo aver preso parte ad un corso conoscitivo sugli affreschi tenuto dal prof. Walter Accigliaro seguito da una relativa visita, concluderanno l'attività con la preparazione di un video, le cui riprese saranno realizzate da professionisti. Le lezioni si svolgeranno presso il Liceo Artistico albese a partire dal mese di febbraio.

L'attività è inserita nei percorsi per le competenze trasversali e orientali (PCTO) dove i ragazzi svilupperanno competenze comunicative di lavoro di gruppo e professionali legate alla storia dell'arte e della comunicazione.

tiziana fantino

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium