/ Eventi

Eventi | 18 gennaio 2020, 17:02

Presentato il calendario FAI 2020 "per passare un anno insieme, riempiendo bene il tempo libero che abbiamo”

Tanti gli appuntamenti pensati dalla delegazione cuneese del Fondo Ambiente Italiano: visite guidate in luoghi speciali alla scoperta del patrimonio artistico e naturalistico italiano, incontri di approfondimento su temi vari legati all'arte e architettura del nostro Paese, viaggi culturali nei beni FAI, oltre agli eventi nazionali come le Giornate FAI di Primavera, concerti, pedalata, ciaspolate, yoga e tanto altro ancora

Presentato il calendario FAI 2020 "per passare un anno insieme, riempiendo bene il tempo libero che abbiamo”

Presentazioni di libri, visite guidate, passeggiate con l'autore, yoga in natura, pedalate, ciaspolate e viaggi culturali indimenticabili. Accontenta davvero tutti gli “appetiti” il calendario delle attività proposte dalla Delegazione FAI di Cuneo per il primo semestre del 2020. La presentazione ieri sera, venerdì 17 gennaio, presso la Biblioteca civica di Cuneo. Un incontro organizzato dalla Delegazione FAI di Cuneo, con la collaborazione della Biblioteca Civica di Cuneo ed il sostegno della Fondazione CRC.

"Facciamo un po' più spesso i turisti a casa nostra – ha esordito Roberto Audisio, Capo Delegazione di Cuneo e responsabile della comunicazione FAI Piemonte e Valle d’Aosta -. Occorre pensare al nostro Paese come a una famiglia, ai muri del nostro Paese come al nostro patrimonio. Partiamo dal nostro patrimonio, tutti insieme e convinti".

Una formula che funziona quella del Fai, Fondo Ambiente Italiano, che nel 2019 ha raccolto poco meno di 10mila euro dalle iscrizioni e altri 10mila euro dalle offerte lasciate durante le iniziative.
Il calendario 2020 è già iniziato con l'apertura dell'Archivio storico di Cuneo: un successo, che ha visto andare esauriti in pochi giorni i due turni di visita.

Il prossimo appuntamento in vista è quello di venerdì 24 gennaio: la presentazione dell’ultimo lavoro dello storico Giovanni Cerutti “La storia nella toponomastica di Cuneo” alle ore 18 nella sala convegni della Guida presentazione di Cerruti.

A febbraio, in data ancora da definire, la presentazione del volume ‘Il Paese più bello del mondo’ dello storico Alberto Saibene , che verrà ospitato nel salone d’onore del Municipio.

Interessanti gli appuntamenti “Fai Yoga con noi”: per scoprire ville private Fai dove rilassarsi in un ambiente naturalistico; un pomeriggio al mese, da maggio a settembre (informazioni al numero 351/5556443).

Altra sperimentazione di quest’anno sono le passeggiate con l’autore: camminare senza fretta fra i cortili e le strade del centro storico di Cuneo con letterati, musicisti e artisti (date da definire).

Sabato 21 e domenica 22 marzo si terranno le Giornate FAI di Primavera con aperture speciali dei luoghi Fai, spesso inaccessibili al pubblico.

A maggio spicca “Una notte al Museo” con visita in notturna al Complesso di San Francesco a Cuneo: appuntamento venerdì 22 maggio.

Infine domenica 7 giugno “Pedalando verso l'Inferno e il Paradiso”: una biciclettata in collaborazione con la Fiab per visitare la cappella di San Fiorenzo a Bastia Mondovì.

Nell'occasione sono stati presentati anche i viaggi culturali fuori provincia. Ci ha pensato Giorgio Baravalle, responsabile tecnico per l'organizzazione viaggi: “Sempre più matura la sensibilità nell'approcciare viaggi e visite in modo differente. Una volta si visitava il bene catalogato come il castello o la villa. Oggi si scelgono luoghi che non sono convenzionali, per essere trasportati dal senso delle cose. Questa è la fonte ispiratrice del lavoro che ho fatto sui viaggi. Ci sono luoghi già visti ma che devono essere vissuti in maniera diversa”.

Ecco che come è stata pensata la gita del 31 gennaio “tra Arte e collezioni a Milano” (già esaurita): visita a Palazzo Crespi accolti da Giulia Maria Crespi in persona e alla collezione Thannhauser in mostra a Palazzo Reale.

Dal 6 all'8 marzo è stata organizzato il viaggio a Parma, capitale italiana della cultura 2020.

Dal 3 al 5 aprile viaggio tra gli “Infiniti Leopardiani tra Recanati e Marche”.

Dal 30 aprile al 4 maggio “Sardegna segreta: il Sulcis”, l'area geografica sud-occidentale dell'isola, famosa per le sue antiche origini e tradizioni.

Nel week-end 16-17 maggio “Scaglie di mare in Liguria”, con visita all'Abbazia di San Fruttuosoe a Punta Mesco.

Dal 19 al 21 giugno il viaggio tra “Le ville sul Lago e l'isola Comacina” tra il lago di Lugano e il lago di Como.

Infine sono state presentate le anticipazioni per il secondo semestre 2020.
A luglio un week-end tra i monti della Svizzera, a settembre l'isola di Rodi con un ricco programma culturale e a dicembre il viaggio dell'Avvento in Puglia”.

"Un ricco calendario per passare un anno insieme, riempiendo bene il tempo libero che abbiamo”, ha concluso Audisio.

Per informazioni e prenotazioni è possibile rivolgersi al ‘punto FAI’ presso la libreria L’Ippogrifo bookstore di Cuneo in corso Nizza 1 o presso l’agenzia viaggi “In terre di Granda” in piazza Europa 9.

Mail cuneo@delegazionefai.fondoambiente.it

Sito internet www.fondoambiente.it

cristina mazzariello

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium