/ Eventi

Eventi | 17 gennaio 2020, 13:19

Valerio Berruti racconta "il genio di Leonardo": lunedì l’atteso evento a Palazzo Banca d’Alba

Reduce dai successi del Maxxi di Roma, l’artista albese ospite dell’Associazione Ithaca per una "lectio" dedicata alla figura dell’artista, inventore e scienziato fiorentino

Valerio Berruti racconta "il genio di Leonardo": lunedì l’atteso evento a Palazzo Banca d’Alba

Lunedì 20 gennaio, alle ore 18.30 presso la sala della Fondazione Banca d’Alba (via Cavour 4), l’artista albese di fama internazionale Valerio Berruti parlerà del "Genio di Leonardo", evento organizzato all’interno del ciclo proposto dall’Associazione Ithaca.

Valerio Berruti è nato ad Alba nel 1977, città in cui tuttora vive e lavora. Laureato in critica d’arte al Dams di Torino, nel 1995 ha acquistato e restaurato una chiesa del XVII secolo a Verduno, che utilizza come studio e atelier. Numerose le sue mostre personali e collettive, in particolare la sua partecipazione alla Biennale di Venezia del 2009 con l’opera “La figlia di Isacco”. Appassionato di storie sacre, l’arte di Valerio Berruti sceglie i bambini, l’infanzia perché come da un’intervista rilasciata i bambini manifestano l’uguaglianza; ammiratore di Giotto perché l’arte, ha più volte ripetuto, è un mezzo per arrivare al Divino.   

La critica d’arte Vittoria Cortese ha così rappresentato il mondo di Valerio Berruti: “E’ poetico quanto eclettico. Il suo lavoro è lontano anni luce dall’autocelebrazione perché, al contrario, ama fondersi con espressioni artistiche diverse, che si tratti di musica, di letteratura o perfino di cucina. Collaborazione è la parola che più ama utilizzare quando racconta dei suoi bambini – che poi bambini non sono, ma protagonisti di un tempo in cui tutto può ancora avvenire – animati dalle musiche create da compositori o sound designer... Arte e musica, arte e design, arte e letteratura, arte e cucina e chissà quali ambiti ancora conoscerà. L’arte secondo Berruti è un’azione sinergica che esplora, indaga, si lega ad altre forme e sfonda le barriere convenzionali. Solo così può uscire dai musei e arrivare dappertutto, solo così si completa, soltanto così può essere libera”.

Valerio Berruti ha sempre ricercato composizioni musicali, pentagrammi come sintesi di suono e segno. Interessante sarà pertanto come il nostro artista albese racconti Leonardo Da Vinci, inventore, artista, scienziato, uomo di ingegno, pittore, architetto e quale lascito sia ancora vivo per le nuove generazioni. Introduce Silvia Brovia, Architetto.

C. S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium