/ Attualità

Attualità | 16 gennaio 2020, 18:14

Bra, Fogliato replica a Italia Nostra: "Sul progetto della scuola l'attenzione alla tematica ambientale è massima"

Il sindaco interviene dopo i rilievi sollevati dalla sezione locale dell'associazione: "Avrei preferito che avessero voluto approfondire con noi i dettagli di questa scelta, ma rispetto le opinioni di tutti. La mia porta rimane aperta, li aspetto per un confronto"

Il sindaco Gianni Fogliato, col vice Biagio Conterno

Il sindaco Gianni Fogliato, col vice Biagio Conterno

Difficile, anche sulle critiche che accompagnano un’opera che rappresenta una delle priorità del suo mandato amministrativo, trascinare in polemica il sindaco Fogliato. L’occasione poteva essere quella della replica alla presa di posizione con la quale la locale sezione di Italia Nostra è appena andata a rinforzare il partito dei contrari all’idea di localizzare l’edificio nell’area dell’ex scalo merci di via Trento e Trieste – di prossima all’acquisizione da parte del Comune –, ma il primo cittadino preferisce evitare il terreno di una contrapposizione frontale.

"Davvero ho il massimo rispetto dell’opinione di tutti e nella mia ormai lunga esperienza amministrativa, qualcosa come 25 anni ormai, credo di aver sempre dimostrato la massima disponibilità al confronto e al dialogo. Non vorrei smentirmi ora, anche se, a fronte di riflessioni legittime, è vero che avrei preferito che Italia Nostra mi avesse richiesto un incontro, come già fatto in passato su altri temi".

Mentre da parte sua la disponibilità a un incontro di approfondimento nel merito rimane comunque "totale, la mia porta è aperta per tutti", sul merito dei rilievi sollevati dall’associazione ambientalista il primo cittadino ribadisce quanto già detto in altre occasioni: "Nella scelta del sito, con la precedente come con l’attuale Amministrazione, abbiamo sempre agito con la massima attenzione ai temi ambientale e acustico, a quello viario e della qualità dell’aria e della fruibilità da parte degli alunni. Ma, proprio perché quello che mi interessa è un confronto serio coi miei interlocutori, li aspetto per entrare insieme nello specifico di tematiche che abbozzare qui risulterebbe superficiale".

"Quello che però vorrei sottolineare – prosegue il sindaco – è che guardiamo a questa scelta con la più grande considerazione di queste istanze, in un quadro che vede l’ambito educativo e delle politiche giovanile in cima alle nostre priorità. Sempre nel rispetto, anche questo assoluto, degli equilibri finanziari del nostro Comune, attuali e futuri. Spero che di questa sensibilità ci venga dato atto".

L’ultima parola Fogliato la spende infine per uno dei temi richiamati dall’intervento di Italia Nostra, quello riguardante la corretta valutazione delle reali esigenze di edilizia scolastica della città anche alla luce del suo andamento demografico. "L’ultimo bilancio demografico del nostro Comune parla di una città sostanzialmente stabile nel numero dei suoi abitanti, ma che a differenza di altre piazze anche vicine a noi vede una positiva crescita nell’incidenza degli under 18. E’ un’evidenza che ci fa ben sperare, e che al contempo ci impone un’attenzione ancora maggiore alle politiche per i più giovani. Politiche all’interno delle quali il tema scolastico costituisce un cardine. In questo quadro si inserisce il progetto della nuova scuola media, come anche la speciale attenzione che stiamo dedicando al tema con riguardo pure agli istituti superiori, che a rigore non rientrerebbero nelle dirette competenze del Comune".

Ezio Massucco

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium