/ Politica

Politica | 13 gennaio 2020, 10:19

Alba, esordio di Italia Viva con Ettore Rosato

Affollato incontro, ieri mattina al Caffè Savona, col vicepresidente della Camera e responsabile organizzativo del nuovo partito di Renzi. Questa sera (lunedì) a Cuneo altro incontro col senatore Mauro Marino. A breve l’indicazione dei due coordinatori provinciali (una donna e un uomo)

Alba, esordio di Italia Viva con Ettore Rosato

Italia Viva, il soggetto politico fondato da Matteo Renzi dopo il suo distacco dal Pd a metà settembre dello scorso anno,  si è insediato ufficialmente nella Granda ieri, domenica 12 gennaio, ad Alba.

A tenere a battesimo il nuovo partito, Ettore Rosato, vicepresidente della Camera e referente organizzativo nazionale.

Nella sala Giacomo Morra della Caffè Savona, introdotto dal sindaco di Verduno Marta Giovannini, responsabile del Comitato dell’Albese, Rosato ha risposto alle varie domande postegli dal giornalista Giampaolo Testa.

Quesiti sia di carattere economico che di natura più squisitamente politica ai quali il parlamentare non si è sottratto, focalizzando la sua attenzione sui temi della stretta attualità, sia italiana che internazionale.

Rosato, a precisa domanda, ha affermato che nonostante la complessità dell’attuale quadro politico e nonostante le fibrillazioni tra Pd e M5S il governo andrà avanti.

A suo giudizio, dunque, non sarebbero all’orizzonte ipotesi di elezioni politiche in tempi ravvicinati.

A margine, sono intervenuti anche due esponenti del Comitato di Cuneo, Heldi Reinero e Flavio Martino e l’assessore comunale di Scarnafigi Francesco Hellmann, referente del Comitato dell’area saluzzese.

All’incontro, che ha visto la presenza di un nutrito pubblico e vari dirigenti di Italia Viva provenienti da varie parti del Piemonte, ha portato il suo saluto anche il sindaco di Alba, Carlo Bo.    

Soddisfatta dell’esordio Marta Giovannini: “Sono molto contenta per la riuscita dell'evento di ieri. Alba e la nostra provincia – afferma - hanno dimostrato grande attenzione per Italia Viva che non vuole essere un partito fine a se stesso, ma uno strumento politico per risolvere i problemi concreti e cogliere le sfide con proposte credibili e competenti, invece di vuoti ed inutili slogan".

Questa sera, lunedì 13 gennaio si replica a Cuneo, dove, alle 18 presso la sala del Ping in via Pascal 7, interverrà il senatore Mauro Marino. 

L'incontro è organizzato dal neo costituito coordinamento Cuneo e Valli, guidato da Flavio Martino e Bella Rottemberg.

Prossimo passaggio, in vista dell’assemblea nazionale di Italia Viva prevista per settembre, la nomina dei due coordinatori provinciali.

In base allo statuto, non è previsto il livello regionale, ma sono quello provinciale e i Comitati territoriali.

Il vertice della dirigenza provinciale viene affidato ad una diarchia uomo/donna o donna/uomo. 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium