/ Agricoltura

Agricoltura | 29 dicembre 2019, 10:00

Dazi, Bergesio (Lega): "Il Governo non difende il made in Italy agricolo"

"La verità è che abbiamo filiere agroalimentari invidiate in tutto il mondo e questo governo, purtroppo, si mostra sempre piu' incapace di tutelarle. I dazi ingiustificati colpiscono chi lavora onestamente puntando sulla qualità e devono essere combattuti in tutte le sedi opportune per tutelare i nostri produttori"

Giorgio Maria Bergesio

Giorgio Maria Bergesio

 

"Secondo l'Ustr (United States Trade Representative), l'agenzia che si occupa di commercio internazionale per conto del Presidente Trump, sarebbe pronta una seconda lista di dazi da introdurre sui prodotti Made in Italy che colpirebbe il settore spumanti e vini. Purtroppo, abbiamo gia' assistito all'effetto disastroso delle misure protezionistiche americane su prodotti tipici dell'agroalimentare italiano che hanno congelato il nostro export".

Lo dichiara in una nota il senatore della Lega Giorgio Maria Bergesio, capogruppo Lega in Commissione Agricoltura a Palazzo Madama.

"L'arresto della crescita delle esportazioni era scontato, la cosa grave e' che il governo italiano non abbia minimamente mostrato interesse verso un tema cosi' delicato che mette a rischio la nostra economia. Al contrario ha girato le spalle a migliaia di imprenditori agricoli penalizzati ingiustamente. E ora la storia rischia di ripetersi per il settore wine che nei primi 9 mesi 2019, ha visto crescere le proprie esportazioni verso gli USA del 5,9%. La verità è che abbiamo filiere agroalimentari invidiate in tutto il mondo e questo governo, purtroppo, si mostra sempre piu' incapace di tutelarle. I dazi ingiustificati colpiscono chi lavora onestamente puntando sulla qualità e devono essere combattuti in tutte le sedi opportune per tutelare i nostri produttori. Per questo chiediamo al Governo e all'Europa, finora impegnati solo nelle parole, di agire il piu' velocemente possibile per scongiurare uno scenario terribile prendendo una posizione dura e forte contro ogni tipo di dazio che penalizzi ulteriormente l'export dei nostri prodotti Made in Italy, di cui il vino è tra i principali prodotti piu' ricercati", conclude.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium