/ Attualità

Attualità | 10 dicembre 2019, 19:08

Tripudio Boomdabash per le "Notti della Natività", Bolla: "Anche ad Alba possibile fare grandi concerti per i più giovani"

Alto gradimento per gli eventi musicali che hanno caratterizzato il secondo weekend della rassegna natalizia. La band salentina ha gremito di pubblico il cortile della Maddalena. "Teatro Sociale esaurito per il concerto del violinista Alessandro Quarta

I Boomdabash posano sullo sfondo del pubblico intervenuto nel cortile della Maddalena

I Boomdabash posano sullo sfondo del pubblico intervenuto nel cortile della Maddalena

That’s music” è stato il tema scelto per il fine settimana che ha visto già da sabato il Teatro Sociale aperto su due sale e pieno in ogni ordine di posto per il concerto del maestro del violino Alessandro Quarta, accompagnato al pianoforte da Giuseppe Magagnino.
Domenica, già dal primo pomeriggio, il cortile della Maddalena ha spalancato le proprie porte a un viavai di centinaia di persone, in attesa del concerto dei Boomdabash, band salentina che alle ore 18.30 è salita sul palco per un concerto strepitoso, che ha coinvolto un folto pubblico composto da tanti giovani e famiglie.

Il concerto di Alba ha rappresentato la prima tappa del tour invernale della band, che proprio ieri ha ricevuto il quarto disco di platino per la hit “Per un milione”. Il concerto dei Boomdabash nel cortile della Maddalena nasce da una collaborazione tra WakeUp, che ha scelto Alba per questa edizione invernale, le Notti della Natività del Borgo San Lorenzo e la Città di Alba.

“Il concerto dei Boomdabash è stato un grande evento per famiglie, una bellissima festa e la dimostrazione concreta che anche nella nostra città si possono fare grandi concerti di alto livello rivolti ai giovani”, commenta il vicesindaco Emanuele Bolla.

Nello stesso weekend si è anche accesa la grande stella luminosa, installazione di oltre 7 metri di altezza realizzata in collaborazione con Generali Italia e Montalbera, che svetta accanto a Casa Claus e che si aggiunge alla già ricca offerta delle altre piazze e vie cittadine: in piazza Ferrero il bosco scintillante e il trenino dei desideri, in via Maestra il presepe tradizionale e i vari alberi di Natale dislocati sia in centro, che nei quartieri cittadini.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium