/ Scuola e corsi

Scuola e corsi | 04 dicembre 2019, 15:00

Bra, grosse novità all’IPS “Velso Mucci”, grazie al potenziamento dei servizi commerciali e al nuovo laboratorio di chimica

All’inaugurazione, avvenuta il 26 novembre, hanno partecipato il sindaco Gianni Fogliato e una delegazione dell’Amministrazione comunale

In un mondo che evolve sempre più velocemente la scuola è tenuta a stare al passo coi tempi sotto una pluralità di profili, non ultimo quello legato alla dotazione di strumenti ed attrezzature destinate alla didattica. Questo significa che oggi gli istituti scolastici sono chiamati ad effettuare importanti investimenti per disporre dei mezzi necessari ad offrire alla loro utenza una didattica coerente con le esigenze espresse tanto da questa e tanto dal contesto territoriale di riferimento.

È questa una necessità imposta non solo dai mutamenti nell’economia e nel mercato del lavoro, ma anche dal diverso modo di apprendere di un’utenza che, per essere composta pressoché esclusivamente da cosiddetti nativi digitali, chiede con sempre maggiore insistenza di affiancare alla classica lezione frontale forme di didattica pratico-laboratoriale, ovvero, integrata con l’utilizzo delle tecnologie informatiche legate ad Internet.

A questo ragionamento non si è sottratto l’Istituto Professionale Statale “Velso Mucci” di Bra che anche in quest’anno scolastico sta portando avanti un percorso finalizzato al potenziamento del suo patrimonio infrastrutturale.

Già lo scorso anno, in virtù di un progetto legato al PON FESR, la scuola braidese aveva investito oltre ottantaquattromila euro nel rafforzamento di due laboratori grafici presso la sede di via Craveri e di un laboratorio informatico a favore dell’indirizzo Servizi Commerciali, ora trasferito nella sede di via Provvidenza.

Quest’anno a meno di tre mesi dall’inizio delle lezioni il “Mucci” ha centrato altri due significativi risultati.

È stato inaugurato, infatti, lo scorso 26 novembre il nuovo laboratorio di analisi chimica degli alimenti presso la sede di via Serra. All’evento hanno partecipato il sindaco Gianni Fogliato e una delegazione dell’Amministrazione comunale. La realizzazione del nuovo laboratorio si è resa possibile alla luce del progetto “Laboratori Territoriali per l’Occupabilità”, finanziato dal MIUR. Il progetto si pone come scopo quello di allestire dei laboratori a vantaggio di una pluralità di scuole dislocate nella provincia – tra cui appunto il “Mucci” – nell’ottica di creare delle sinergie, ispirate alle logica dello sviluppo sostenibile, col tessuto produttivo e con gli altri soggetti sociali.

Nel caso del “Velso Mucci” il nuovo laboratorio permetterà agli studenti dell’indirizzo Servizi Enogastronomici (ma di esso beneficeranno pure gli alunni del biennio di Grafica e Comunicazione) di acquisire, grazie a delle esercitazioni pratiche, delle competenze scientifiche attinenti le preparazioni alimentari che potranno tornare utili sia in un futuro lavoro nella ristorazione sia in caso di prosecuzione degli studi dopo il diploma.

In occasione dell’inaugurazione il nuovo dirigente scolastico, Gianluca Moretti, ha ringraziato i suoi predecessori – la professoressa Brunella Margutta ed il professor Franco Zanet – sotto i quali il progetto è stato avviato e portato avanti, nonché la Provincia di Cuneo che si è accollata la spesa per l’adeguamento del locale, ove il laboratorio è ubicato.

Circa un mese prima dell’inaugurazione del laboratorio di chimica, l’Istituto braidese ha poi fatto installare in ogni aula dell’indirizzo “Servizi Commerciali” degli schermi interattivi che rappresentano la versione evoluta delle LIM (lavagne Interattive Multimediali) onde permettere ai professori di questo corso di valorizzare al meglio il loro insegnamento.

In una lettera scritta alle famiglie, il Dirigente Moretti, ha sottolineato inoltre che questo investimento sia stato possibile grazie al loro impegno economico nel versare a favore dell’Istituto l’erogazione liberale, ossia quel contributo volontario richiesto dalle scuole ai genitori dei loro studenti per arricchire la didattica erogata ai loro figli.

Va peraltro aggiunto che siffatto investimento si colloca in una più ampia strategia della scuola orientata al rilancio del corso “Servizi Commerciali” nella convinzione che tale corso possa offrire ancora valide prospettive per le giovani generazioni del territorio. In questa prospettiva si è deciso di dare all’indirizzo una nuova articolazione – denominata “Web Community” - maggiormente caratterizzata verso il settore legato ad Internet e rispetto alla quale l’acquisto degli schermi interattive appare, quindi particolarmente appropriato.

E le novità non finiscono qui... Come il Dirigente Scolastico ha fatto capire in un futuro abbastanza immediato sono previsti nuovi investimenti per dotare di schermi interattivi tendenzialmente tutte le classi della scuola e per rendere ancora più funzionali i laboratori di servizi enogastronomici. 

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium