/ Eventi

Eventi | 27 novembre 2019, 19:04

A Cuneo e Bra i Tenori del prestigioso Teatro San Carlo di Napoli

Nel capoluogo di provincia domenica 8 dicembre e, per la prima volta in assoluto, al Teatro Politeama di Bra lunedì 9 dicembre

A Cuneo e Bra i Tenori del prestigioso Teatro San Carlo di Napoli

I Tenori del prestigioso Teatro San Carlo di Napoli, ritornano a Cuneo domenica 8 dicembre e saranno, per la prima volta in assoluto, al Teatro Politeama di Bra lunedì 9 dicembre.

L’evento è dedicato agli spettatori amanti della canzone napoletana interpretata da voci educate all’arte del canto e, quindi, terreno di eccellenza per i Tenori. Sette voci di Tenore del prestigioso Teatro Partenopeo accompagneranno l’ascoltatore, in ben due ore di spettacolo, in un viaggio ricco di sorprese tra canzoni immortali, protagoniste attraverso i secoli, unite alla recitazione di poesie ed al racconto di aneddoti che, insieme, arricchiranno la conoscenza di un patrimonio unico al mondo.

Le radici di questo genere musicale affondano nel lontano medioevo, nel 1200, con canti popolari come ‘Jesce sole’ fino ad arrivare, attraverso i secoli, alla seconda metà del 1900 con canzoni frutto del genio degli autori Antonio de Curtis, Domenico Modugno, Lucio Dalla e Claudio Mattone.

Gli eventi si terranno rispettivamente a Cuneo, presso il Teatro Toselli, l’8 dicembre 2019 alle ore 17 (biglietti acquistabili sul sito www.promocuneo.it e presso il Teatro il giorno dell’evento) ed a Bra, presso il Teatro Politeama, il 9 dicembre 2019 alle ore 21.00 (biglietti acquistabili presso il Teatro tutti i venerdì dalle ore 15 alle ore 19).

L’intero ricavato degli spettacoli verrà destinato dall’Associazione a rendere autonoma ed autosufficiente sul proprio territorio la popolazione della Guinea Bissau. Da quasi 10 anni i volontari del Centro Studi per la Pace informano la popolazione africana sulle proprie ricchezze locali e la formano sul loro utilizzo. L’obiettivo perseguito, convinti che nessun popolo emigra se trova in loco il necessario per il proprio sostentamento, è la creazione di una catena di produzione e trasformazione alimentare nei propri villaggi e paesi che garantisca un livello minimo di nutrizione ed autonomia alimentare.

Ulteriori informazioni e Programma dell’Evento sul sito www.centrostudiperlapace.it  e/o telefonando al 331.9623224.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium