/ Cronaca

Cronaca | 19 novembre 2019, 15:03

La Polizia Stradale recupera le sue preziose chitarre, il musicista monregalese Olli Rocca: "Avevo perso le speranze, grazie!"

Il fatto è accaduto lo scorso 21 luglio, durante una serata dell'Illuminata. Il recupero dei due strumenti, una Fender Jaguar e una Gretsch praticamente introvabile, a fine ottobre

La Polizia Stradale recupera le sue preziose chitarre, il musicista monregalese Olli Rocca: "Avevo perso le speranze, grazie!"

La notizie era già stata diffusa nei giorni scorsi ma stamattina, in Questura a Cuneo, sono stati forniti ulteriori dettagli dell'operazione che ha permesso il recupero e la restituzione - da parte della Polizia Stradale di Mondovì - di due chitarre di grande pregio al suo legittimo proprietario, il musicista monregalese Olli Rocca.

Le chitarre, una Fender Jaguar del 1997 e una Gretsch Clipper 6186 del 1964, quest'ultima praticamente introvabile, del valore totale di circa 3000 euro, gli erano state portate via la sera del 21 luglio, quando Olli era a Cuneo per uno spettacolo durante l'Illuminata.

E proprio la Luna, cui è stata dedicata l'Illuminata 2019, ha determinato il nome dell'operazione: "Guitars from the moon". E ancora la luna era stata "millantata" come luogo di reperimento delle chitarre dall'uomo denunciato per ricettazione, un torinese di 41 anni, D.M., che aveva provato a piazzarle ad un amico, nel frattempo trasferitosi in Sardegna, per 1000 euro. Svendute praticamente. A lui aveva detto: "Queste chitarre vengono dalla luna... capisci a me"

Stramattina la comandante della Stradale Sara Mancinelli ha spiegato come si è arrivati a recuperare le chitarre. Il sardo a cui erano state proposte, avendo intercettato l'appello di Olli sui social, - "aiutatemi a ritrovare le mie chitarre" - ha contattato il musicista monregalese consentendogli di poter contattare a sua volta il ricettatore.

Appuntamento a Torino, in un fast food. A fingersi interessato un agente della Stradale. Altri cinque erano sparpagliati per il locale. Al momento di visionare le due preziose chitarre chiuse in auto si è fatto avanti Olli, che ha riconosciuto i suoi amati strumenti. Per il torinese è scattata la denuncia per ricettazione.

Olli ha ringraziato pubblicamente la Polizia Stradale, cui si era rivolto per la denuncia appena dopo essere stato vittima del furto. "Non ci speravo davvero più. Posso dire solo grazie".

Barbara Simonelli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium