/ Eventi

Eventi | 08 novembre 2019, 16:58

In Fondazione Ferrero, ad Alba, "From wheelchair to walking"

Giovedì 14 novembre in calendario la conferenza sulle recenti innovazioni neurotecnologiche nella terapia delle lesioni del midollo spinale

L'ingresso della Fondazione Ferrero di Alba

L'ingresso della Fondazione Ferrero di Alba

La Fondazione Ferrero di Alba, il Politecnico di Torino e l’Università degli studi di Torino, organizzano la conferenza "Recenti innovazioni neurotecnologiche nella terapia delle lesioni del midollo spinale. From wheelchair to walking", che si svolgerà ad Alba, nell’Auditorium della Fondazione Ferrero, il 14 novembre 2019, alle ore 18.

A dialogare sul tema, i professori Grégoire Courtine dell’École Polytechnique Fédérale e Jocelyne Bloch del Service de Neurochirurgie Centre Hospitalier Universitaire Vaudois di Losanna che presenteranno le più recenti acquisizioni delle loro ricerche per favorire la riparazione delle lesioni midollari e il recupero della capacità di camminare nei pazienti mielolesi, in particolare presentando i risultati del loro recente lavoro scientifico “Targeted neurotechnology restores walking in humans with spinal cord injury” pubblicato sulla rivista Nature lo scorso novembre.

Gli studi sin qui condotti indicano che la strategia messa a punto potrebbe dare risultati funzionali significativi. Un recupero ancora più importante potrebbe poi venire dalla combinazione di questo approccio con altre terapie dirette a stimolare la rigenerazione delle fibre nervose.

Grégoire Courtine ha studiato inizialmente Matematica e Fisica per poi conseguire un dottorato di ricerca in Medicina Sperimentale all’Università di Pavia e in seguito all’Istituto Nazionale della Salute e Ricerca Medica francese (INSERM) nel 2003 nel campo della plasticità e della motricità. Dal 2004 al 2007 ha effettuato un post dottorato al Brain Research Institute dell’Università della California a Los Angeles (UCLA) nel team del prof. Reggie Edgerton ed è stato ricercatore presso la Fondazione Christopher and Dana Reeve. Nel 2008 è stato nominato Professore Associato presso la Facoltà di Medicina dell’Università di Zurigo dove ha costituto il proprio laboratorio di ricerca. Nel 2012 è diventato Professore Associato presso lo Swiss Federal Institute of Technology di Losanna dove dirige la cattedra della International Paraplegic Foundation per la riparazione del midollo spinale presso il Centre for Neuroprosthetics and the Brain Mind Institute del Politecnico di Losanna. Ha pubblicato numerosi lavori scientifici proponendo un approccio innovativo nella terapia delle lesioni del midollo spinale.

Jocelyne Bloch si è laureata in Medicina e Chirurgia presso l’Università di Losanna nel 1994, ha conseguito la specializzazione in Neurochirurgia nel 2002 e ha frequentato i gruppi di ricerca neurochirurgici delle Università di Losanna e Zurigo. In seguito, si è specializzata in Neurochirurgia stereotassica e funzionale. Ha acquisito una importante esperienza chirurgica nel campo della neuromodulazione e della stimolazione cerebrale profonda per le patologie del movimento, del dolore e dell’epilessia. È responsabile del programma di Neurochirurgia Funzionale del Centre Hospitalier Universitaire Vaudois (CHUV) di Losanna. Molto attiva nel campo delle Neuroscienze Traslazionali in particolare per quanto riguarda la terapia genetica e neurorigenerativa. Collabora con il Centro di Primatologia dell’Istituto di Fisiologia di Friburgo. Ha sviluppato un progetto che riguarda il trapianto di cellule cerebrali adulte autologhe. Lavora con il prof. Grégoire Courtine al Centro Neuroprotesico dell’Ecole Polytechnique Fédérale di Losanna.

La conferenza sarà trasmessa in streaming su www.fondazioneferrero.it/appuntamenti/, con ingresso libero fino a esaurimento posti. Seguirà aperitivo.
Per informazioni: tel. 0173/295259, www.fondazioneferrero.it, info@fondazioneferrero.it.

 

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium