/ Attualità

Attualità | 07 novembre 2019, 10:31

Incendio allo stabilimento ex Fonti San Maurizio: edificio pericolante, ecco i provvedimenti adottati

Uno dei fabbricati simbolo di Roccaforte Mondovì, chiuso da almeno dieci anni, deve essere messo in sicurezza per tutelare la pubblica incolumità

L'edificio immortalato a incendio sedato

L'edificio immortalato a incendio sedato

L'incendio divampato lunedì 4 novembre a Roccaforte Mondovì presso lo stabilimento ex Fonti San Maurizio, dove un tempo si svolgevano le operazioni di imbottigliamento, ha lasciato alcuni strascichi, non di poco conto.

A prescindere dalla natura del rogo, sulla quale è in corso l'indagine da parte delle autorità competenti, l'edificio è stato valutato pericolante dal Comando dei Vigili del Fuoco a causa del cedimento strutturale di parte del tetto, che  pertanto, va messo in sicurezza per tutelare l'incolumità pubblica.

Pertanto, al fine di consentire le operazioni di ripristino, sino a cessate esigenze è stato istituito il senso unico alternato nel tratto di via IV Novembre antistante l'ex stabilimento Fonti San Maurizio.

In vigore, altresì, il divieto di sosta sui posteggi di via IV Novembre, lato piazza del Tricolore, in prossimità del suddetto edificio.

Alessandro Nidi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium