/ Eventi

Eventi | 05 novembre 2019, 10:15

Cuneo: al convegno di "Insieme", anche l'imprenditrice Lovera e suor Galli

Sabato 23 novembre, presso il Centro Incontri della Provincia a Cuneo alle ore 9, si terrà il Convegno “Il futuro ha bisogno i protagonisti

Cuneo: al convegno di "Insieme", anche l'imprenditrice Lovera e suor Galli

Sabato 23 novembre, presso il Centro Incontri della Provincia a Cuneo alle ore 9, si terrà il Convegno “Il futuro ha bisogno i protagonisti?!”, organizzato dall’Associazione Insieme in sinergia con A.I.S.P.A., diretto dal dott. Filomena Greco de “Il Sole 24 Ore”.

Il tema è quello di contribuire ad individuare e formare la classe dirigente della Provincia Granda. Insieme al Magnifico Rettore del Politecnico di Torino, Prof. Guido Saracco, ed allo statunitense Mr. Steven Olikara, Presidente e fondatore di M.A.P, organizzazione di giovani americani, interverranno due presenze femminili di spicco: l’imprenditrice Elena Lovera, Presidente Ance Cuneo e Vice Presidente di Confindustria Cuneo, e Suor Giuliana Galli, ex Vice Presidente della Compagnia di San Paolo che ora dirige la “Onlus Mamre” che si occupa di disagio psichico e sociale di migranti e bambini.

Elena Lovera, ben conosciuta nella nostra Provincia, è un imprenditrice nel settore edile ed è anche coordinatrice del Centro Studi Ance Piemonte. «Elena è un esempio leadership del nostro bacino cuneese» spiega Marcello Cavallo, Presidente di Insieme «la sua posizione in Confindustria denota qualità manageriali e di gestione strategica tali da poter dare spinte concrete alla crescita economica della Provincia».

Suor Giuliana Galli, figlia di San Giuseppe Cottolengo, sa molto di economia e finanza così come di solidarietà e volontariato: cresciuta nella Piccola Casa della Divina Provvidenza di Torino, è stata nel Consiglio di Amministrazione della Compagnia di San Paolo, la fondazione che detiene una quota di rilievo di una delle più importanti banche europee, e adesso in “Mamre”, un centro che dal 2001 si occupa di disagio psichico e sociale delle persone migranti e dell’integrazione dei bambini nelle scuole. «Alta finanza unita alla solidarietà per gli ultimi degli ultimi, quindi» afferma Cavallo.

L’ingresso è libero.



c.s.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium