/ Curiosità

Curiosità | 01 novembre 2019, 19:09

150 volontari all'opera a Dogliani per cucinare la Cisrà: tradizionale minestra di trippe e ceci da gustare alla Fiera dei Santi

In 22 pentoloni da più di 150 litri sono stati cucinati ingredienti del territorio: 220 kg di porri di Cervere, 150 kg di sedano, 420 kg di grandi e belle zucche gialle di Piozzo, 240 kg di ceci di Nucetto, 10 kg di aglio, 240 kg di cavoli, 130 kg di cipolle dolci, 350 kg di profumate trippe

150 volontari all'opera a Dogliani per cucinare la Cisrà: tradizionale minestra di trippe e ceci da gustare alla Fiera dei Santi

150 volontari all'opera oggi a Dogliani per cucinare la Cisrà, minestra di trippe e ceci preparata secondo l’antica ricetta, ricordo di un’antica tradizione.

Il gustoso piatto verrà servito domani, sabato 2 novembre, sotto l’ala ottocentesca di piazza Martiri, nel corso della rassegna “La Cisrà - Fiera dei Santi”.

In 22 pentoloni da più di 150 litri sono stati cucinati ingredienti del territorio: 220 kg di porri di Cervere, 150 kg di sedano, 420 kg di grandi e belle zucche gialle di Piozzo, 240 kg di ceci di Nucetto, 10 kg di aglio, 240 kg di cavoli, 130 kg di cipolle dolci, 350 kg di profumate trippe. Inoltre sono state preparate 1500 cupete.
Si è cucinato nei locali associativi, nella scuola materna e nella casa di riposo San Giuseppe.

A partire dal ‘600, si racconta che proprio a Dogliani, durante la Fiera dei Santi, i membri delle Confraternite dei Battuti fossero soliti offrire una ciotola fumante di questa zuppa ai fedeli, stanchi ed affaticati, che giungevano alla fiera dopo aver percorso a piedi lunghissime distanze per partecipare alle funzioni religiose e all’ultimo mercato prima della stagione invernale.

A partire dalle prime ore del mattino di savbato 2 novembre, dunque, un inebriante profumo di minestra invaderà le vie del paese, richiamando i primi visitatori ad avvicinarsi per gustare la calda scodella di Cisrà accompagnata da un bicchiere di vino Dogliani Docg dei produttori della Bottega del Vino.

Ogni anno è possibile acquistare la scodella, pezzo da collezione, nel quale viene servita questa minestra, realizzata dalle Ceramiche Besio. Info: www.comune.dogliani.cn.it

crm

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium