/ Attualità

Attualità | 18 ottobre 2019, 12:51

Alba si attrezza contro le bombe d’acqua: scolmatore metterà in sicurezza corso Cortemilia

Progetto da 150mila euro approvato ieri in Giunta. Ora l’appalto e 60 giorni di tempo per effettuare i lavori che dovrebbero risolvere i problemi di allagamento che interessano la zona all’incrocio con via De Gasperi

Corso Cortemilia durante l'ultimo nubifragio che colpì la zona lo scorso 5 settembre

Corso Cortemilia durante l'ultimo nubifragio che colpì la zona lo scorso 5 settembre

Il tempo tecnico per la predisposizione dell’appalto, dopodiché – così come previsto dal capitolato messo a punto dagli uffici comunali – la ditta aggiudicataria avrà 60 giorni di tempo per l’esecuzione dei lavori.

E’ quanto previsto dal progetto col quale l’Amministrazione comunale guidata da Carlo Bo intende intervenire per trovare un rimedio ai reiterati fenomeni di allagamento che negli ultimi mesi hanno interessato corso Cortemilia in occasione delle altrettante bombe d’acqua abbattutesi sulla città.   

Ieri, giovedì 17 ottobre, la Giunta comunale ha approvato in linea tecnica il progetto esecutivo per un importo di circa 150.000 euro: in previsione c’è la realizzazione di uno scolmatore che consenta di drenare una maggiore quantità di acqua verso il vicino corso del torrente Cherasca, ovviando così alle problematiche ravvisate sulla rete di scarichi a servizio della zona prossima all'incrocio con via De Gasperi, la cui portata in questo momento non consente evidentemente un’efficace risposta nei sempre più frequenti casi di copiose precipitazioni che si abbattono sul territorio in lassi di tempo sempre più ridotti.

"Confidiamo che questo intervento possa rappresentare un’utile risposta a questa grave problematica", spiega al nostro giornale l’assessore Reggio, in prima linea sul campo durante l’ultimo grave nubifragio che interessò in modo particolare questa zona della città, insieme a tutta l’area di corso Langhe e a quella del Gallo, il 5 settembre scorso.

Ezio Massucco

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium